Voi siete qui
Abusi su una minore, interrogatori di garanzia: i genitori si dichiarano innocenti Cronaca 

Abusi su una minore, interrogatori di garanzia: i genitori si dichiarano innocenti

Si dichiarano innocenti i genitori della bambina maltrattata e violentata, mentre il fratellastro e la moglie decidono di restare in silenzio. Ieri mattina, su richiesta del pm Elena Cosentino si sono svolti gli interrogatori di garanzia davanti al gip del Tribunale di Salerno, Giovanna Pacifico, che ha emesso le quattro misure, una in carcere e tre ai domiciliari. Il padre della bambina, attualmente rinchiuso nel carcere di Fuorni, si è dichiarato estraneo alle accuse di violenza sessuale. L’uomo inoltre ha riferito di non essere a conoscenza del fatto che la figlia non frequentasse la scuola e fosse costretta a fare i lavori domestici, oltre ad essere maltrattata, dovendo uscire molto presto al mattino, attorno alle 4, per andare al lavoro. La madre della piccola ha reso una dichiarazione spontanea sostenendo di non essere al corrente delle violenze e che, anzi, se lo avesse saputo sarebbe intervenuta denunciando gli episodi. Gli altri due indagati, il fratellastro della bimba e la moglie, finiti nell’inchiesta ed attualmente ai domiciliari, si sono avvalsi, invece, della facoltà di non rispondere. La storia è venuta galla, dopo che la bambina e la sorella più piccola, due anni fa, furono tolte ai genitori per lo stato di abbandono materiale e morale in cui versavano. Secondo le accuse, i genitori maltrattavano la più grande, costringendola a pulire la casa, a badare alla sorellina, evitando anche di mandarla a scuola. La bambina, poi, in audizione protetta ha raccontato degli abusi sessuali maturati nell’ambito familiare.

Related posts