Voi siete qui
Adamonis: buona la prima Sport 

Adamonis: buona la prima

Buona la prima per Adamonis: si è rivelato decisamente positivo l’esordio in serie B per il giovane portiere scuola Lazio, che ha impedito all’Ascoli di passare all’Arechi. L’estremo difensore lituano chiude la saracinesca granata, anche in occasione del rigore calciato, non di certo in maniera impeccabile, da Rosseti. Adamonis, però, è stato abile a tenere a bada le emozioni del debutto e a bloccare il tiro dagli undici metri. Lucido, freddo, impeccabile: il portierino granata non si è fatto trovare mai impreparato, strappando applausi alla sua prima casalinga in campionato. Adamonis, che è rientrato a Salerno grazie ad un permesso speciale della federazione lituana, ha rappresentato un’altra piacevole sorpresa della rosa della Salernitana. Il giovane portiere ha fornito le necessarie garanzie tra i pali ed ora tutti chiedono a gran voce un suo inserimento nell’undici titolare. Il lituano tiene adesso Radunovic sulla corda e di conseguenza Bollini ha evidenziato come la competitività faccia bene al gruppo: «E’ un ruolo molto particolare quello del portiere – ha ammesso il tecnico di Poggio Rusco -; calcisticamente parlando, cerco di vedere molto il lavoro settimanale, la competitività fa bene al gruppo, nel ritmo nelle scelte, nelle opportunità di entrare, vedi Kiyine quando è stato chiamato in causa ha fatto due partite molto positive; mi tengo la prestazione di Adamonis e poi strada facendo faremo valutazioni». Adamonis, in definitiva, si è ben comportato e si è fatto trovare pronto al momento opportuno, ma modificare le gerarchie stabilite ad inizio campionato potrebbe risultare una mossa leggermente azzardata. Quello del portiere è un ruolo particolare e far venire meno la fiducia all’estremo difensore indicato come titolare ad inizio stagione potrebbe diventare controproducente. Nello stesso tempo, caricando di eccessive responsabilità Adamonis si rischierebbe di finire nella stessa situazione che si era verificata due anni fa con Strakosha, penalizzato dal duello con Terracciano. La sana competizione aiuta, di certo, a tenere tutti sulla corsa ma, per il ruolo del portiere, probabilmente non agevola e la Salernitana quest’anno, in questo senso, si era mossa bene. Tornare sui propri passi potrebbe far sorgere nuovi problemi.
foto ussalernitana1919.it

https://www.youtube.com/watch?v=wQI1OgkuGmo

Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi