Voi siete qui
Aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi: ok al masterplan dalla Conferenza di Servizi di Roma Cronaca 

Aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi: ok al masterplan dalla Conferenza di Servizi di Roma

Doppio colpo per il futuro dell’aeroporto di Salerno. Dopo la proroga di un anno ai fondi dello Sblocca Italia arriva il parere favorevole di Roma al masterplan presentato dalla società di gestione

La Conferenza di Servizi sull’Aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi ha approvato il masterplan per lo scalo, confermandone la compatibilità urbanistica e spianando la strada al riconoscimento della concessione totale da parte dei ministeri competenti.

L’esito positivo della conferenza di oggi a Roma, insieme alla proroga di un anno dello Sblocca Italia, decisa ieri dalla Commissione finanze del Senato, determina la possibilità di progettare il nuovo aeroporto, avviare gli espropri, pubblicare il bando per l’opera.

Caduti gli alibi, i ministeri dei Trasporti e dell’Economia non possono non pronunciarsi sulla concessione definitiva chiesta per lo scalo di Salerno.

Va ricordato, inoltre, che la stessa concessione rappresenta il presupposto indispensabile per rendere operativa la fusione della società Salerno Costa d’Amalfi con la Gesac di Napoli Capodichino. Un matrimonio milionario, che porterà investimenti e privati sull’aeroporto di Salerno ed un piano di rilancio delle attività passeggeri e commerciali.

Il parere favorevole della conferenza di Servizi sul masterplan ha molto soddisfatto Gesac e Costa d’Amalfi.  Per una volta sembra che il circuito politico bipartisan, ad ogni livello, riesca a girare senza andare in corto. Il risultato di oggi poteva essere raggiunto in tempi molto più brevi, senza arrivare alle soglie della tagliola del 31 dicembre.

Ma il passo compiuto è fondamentale per avviare le procedure di allungamento della pista, rifacimento dell’aerostazione, ampliamento dei parcheggi e della rete viaria di supporto.

Related posts