Voi siete qui
Aggressioni familiari a Salento e Casalvelino: due arresti dei Carabinieri Cronaca 

Aggressioni familiari a Salento e Casalvelino: due arresti dei Carabinieri

Sono critiche le condizioni della donna accoltellata la scorsa notte dal figlio minorenne, nella loro casa di Salento, nel cuore dell’entroterra cilentano. I Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, diretti dal Capitano Mennato Malgieri, sono arrivati pochi minuti dopo nell’appartamento teatro dell’aggressione familiare, arrestando il ragazzo. Il minore, per un movente che è ancora in fase di accertamento, ha inferto con un coltello diversi fendenti alla madre che versa in prognosi riservata presso l’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Ovviamente è stato subito arrestato per tentato omicidio e trasferito presso il centro accoglienza minori, a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria del Tribunale per i minorenni di Salerno. I fatti della scorsa notte seguono di qualche ora un’altra aggressione tra le mura domestiche in Cilento, questa volta a Casalvelino. Ancora una volta ad intervenire sono stati i Carabinieri che hanno dovuto arrestare e portare in carcere a Vallo della Lucania un giovane colto sul fatto- dopo l’allarme lanciato da alcuni testimoni- mentre aggrediva il padre. A sentire i racconti di parenti e conoscenti, le violenze andavano avanti da tempo. Su entrambi gli episodi le indagini, coordinate dalla Procura di Vallo, sono ancora in corso.

Related posts