Voi siete qui
Ammortozzatori sociali, domani presidio Cgil dinanzi la Prefettura Cronaca 

Ammortozzatori sociali, domani presidio Cgil dinanzi la Prefettura

Sono tanti i lavoratori in forte difficoltà economiche perché non hanno visto prorogarsi la mobilità nell’anno 2017 e negli ultimi sei mesi del 2018. Per sollecitare il Governo sul tema ammortizzatori sociali e chiedere un intervento immediato, domani mattina, dinanzi la Prefettura di Salerno, ci sarà un presidio organizzato dalla Cgil. Alla mobilitazione parteciperanno anche quei lavoratori che in passato sono stati impegnati nei progetti APU presso i diversi Comuni della provincia di Salerno ed ora senza reddito.

La Cgil ricorda che il 12 dicembre approderà alla Camera il Decreto Fiscale nel quale si auspica si discuterà la concessione della mobilità in deroga anche ai lavoratori di imprese operanti in aree di crisi complessa, che abbiano cessato o cessino la mobilità nei periodi dal 22 novembre al 31 dicembre 2017 e dal 1 luglio al 31 dicembre 2018. L’auspicio è che sia concessa la proroga ma la Cgil annuncia massimo impegno per ottenere da Governo e Regione Campania misure per il reimpiego dei lavoratori espulsi dai cicli produttivi negli anni della crisi.

«Il contrasto alla povertà è senza dubbio una priorità per il Paese spiega Antonio Capezzuto, Responsabile Mercato del Lavoro – ma la povertà non si combatte se non c’è lavoro». Per la Cgil occorrono investimenti e nuove politiche che mettano al centro l’occupazione e la sua qualità e che siano in grado di contrastare l’esclusione sociale».

Related posts