Voi siete qui
AOU Ruggi Salerno: i progressi della Chirurgia generale grazie alle nuove tecnologie Cronaca 

AOU Ruggi Salerno: i progressi della Chirurgia generale grazie alle nuove tecnologie

Progressi notevoli nella chirurgia oncologica al Ruggi d’Aragona, grazie al lavoro sperimentale dell’equipe del prof. Puzziello. Asportare un tumore utilizzando tecniche sempre meno invasive, magari in laparoscopia, salvando la funzionalità di organi e tessuti. Al Ruggi d’Aragona è l’equipe del prof. Alessandro Puzziello a dimostrarlo con un lavoro che, in Chirurgia generale, ha creato un percorso meno impattante per il paziente già sottoposto a radio e chemioterapia.

La qualità della vita dei pazienti operati è fondamentale. Normalmente si effettua un intervento demolitivo con un lungo processo di guarigione: ma con l’approccio meno invasivo sperimentato dall’equipe del Ruggi si aprono nuove possibilità nel campo della chirurgia oncologica e funzionale dell’apparato digerente e endocrino. E grazie alla robotica- spiega il dott. Andrea Loffredo- i risultati miglioreranno, con una drastica riduzione della mortalità.

Related posts