Voi siete qui
Aquara, confronto tra Università e le istituzioni locali Curiosità 

Aquara, confronto tra Università e le istituzioni locali

Fare rete per aumentare le possibilità di inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, passando attraverso un valido percorso formativo: se n’è parlato a lungo nell’incontro organizzato dal Comune di Aquara e nel corso del quale è emerso un grande spirito di collaborazione tra l’università di Salerno e varie realtà istituzionali locali. Durante l’evento, il rettore di UniSa, Aurelio Tommasetti ha avuto modo di incontrare e confrontarsi con diversi sindaci degli Alburni e della Valle del Calore sui temi dello spopolamento, sulle opportunità di formazione e di conseguenza di accesso alle professioni per i ragazzi, anche attraverso la collaborazione con gli enti e le imprese locali. Tommasetti è stato accolto dal sindaco Antonio Marino che per l’occasione ha donato al rettore un testo della metà del ‘700, dello storico locale Lucido Di Stefano. Marino ha sottolineato, inoltre, anche in presenza di numerosi studenti dell’Università di Salerno residenti nei principali centri del territorio, quanto sia importante il tema delle infrastrutture e dei trasporti «strumento di sviluppo delle realtà locali». Grande partecipazione di pubblico all’evento. La sala era gremita e ricca la platea di amministratori locali.
Oltre ai sindaci di vari comuni degli Alburni e della Valle del Calore, erano presenti anche Enzo Luciano, presidente Uncem Campania ed il presidente nazionale dei geologi, Franco Peduto.
Marino, che come direttore della Bcc di Aquara ha già sottoscritto dei protocolli d’intesa attraverso tirocini formativi tra UniSa e Credito Cooperativo, ha ribadito l’apertura al dialogo e alla collaborazione con Unisa, a favore della formazione degli studenti che trovano nella Bcc una realtà consolidata, in cui fare esperienza.

Related posts