Avellino: emergenza in difesa per il derby dell’Arechi. Verde si candida in avanti

Il pareggio in rimonta col Bari non ha modificato più di tanto la situazione di classifica dell’Avellino. Gli irpini hanno bisogno, nelle prossime due gare, di 3-4 punti per mettersi matematicamente al riparo dal rischio retrocessione. Negli ultimi 180 minuti della stagione, dunque, la truppa di mister Novellino sarà chiamata a giocarsi il tutto per tutto. Il tecnico degli irpini, però, sta perdendo pezzi. Oltre a Belloni e Gavazzi, infatti, il trainer dei lupi dovrà rinunciare a Gonzalez: i tre giocatori sono infortunati e per loro la stagione sembra già finita. Inoltre, per un turno è stato fermato dal giudice sportivo anche il fresco ex granata Laverone, motivo per cui l’Avellino affronterà la trasferta di Salerno in piena emergenza dal punto di vista difensivo. Sulla linea a quattro a guardia della porta di Radunovic dovrebbe essere arretrato Lasik. Dovrebbero poi completare il reparto Djimsiti, Migliorini (o Jidayi) e Perrotta. In mediana, invece, dovrebbero giocare capitan D’Angelo e Bidaoui sulle fasce, Moretti e Paghera in mezzo (con Omeonga come prima alternativa). In avanti, certo del posto è Ardemagni, l’altro ex Eusepi e Castaldo sono in lizza per una maglia, ma non si rassegna ad una nuova esclusione neppure Verde, il quale ha segnato il calcio di rigore che ha regalato all’Avellino il punto della speranza contro il Bari.