Voi siete qui
Calcio: Balata presidente Lega B. “Ritrovato unità”. Sport 

Calcio: Balata presidente Lega B. “Ritrovato unità”.

Elezione conclusa in prima votazione e con 17 voti a favore su 21 (due schede bianche, una nulla e una a favore di Paparesta)

Dopo il ciclone che ha investito il calcio italiano, la Lega di B volta pagina, scegliendo praticamente all’unanimità Mauro Balata come nuovo presidente.

Un esito che era nell’aria: l’avvocato Cassazionista ha infatti rivestito il ruolo di commissario per circa due mesi, imprimendo una svolta ai lavori della serie cadetta.

L’altro candidato Gianluca Paparesta, si è dovuto fare da parte con una coda polemica.

La Lega di Serie B risponde così al presidente del Coni Giovanni Malagò in attesa che lunedì prossimo i club di Serie A facciano altrettanto.

E’ l’inizio di un nuovo cammino per evitare il commissariamento che pendeva come una spada di Damocle. Balata è sicuro che quanto dichiarato nei giorni scorsi dal presidente del Coni Giovanni Malagò non abbia influito sulle tempistiche dell’elezione, conclusa in prima votazione e con 17 voti a favore su 21 (due schede bianche, una nulla e una a favore di Paparesta).

“Abbiamo seguito il nostro percorso autonomamente. Siamo andati avanti come treni indipendentemente dalle parole di Malagò. In meno di due mesi – spiega Balata – abbiamo riscritto le nostre regole, con l’approvazione all’unanimità  del Consiglio Federale. Malagò dice cose condivisibili, dobbiamo contribuire a rinnovare concretamente il calcio e noi siamo pronti”.

I giovani e la vendita dei diritti tv il prossimo anno sono i punti cardine del programma del nuovo presidente che si definisce “uomo libero”.

“Vengo da un organo di giustizia sportiva – dice in riferimento ad un precedente incarico di Procuratore Federale Interregionale – parlo e mi confronto con tutti. Non ho nè padroni, nè condizionamenti. Sarò un presidente garante di tutti”.

Al suo fianco in conferenza stampa il vicepresidente Antonio Gozzi, numero uno della Virtus Entella, che auspica “lo sviluppo di attività commerciali e di marketing per sfruttare un prodotto molto buono come la Serie B”.

Nominato anche il consiglio direttivo con i due consiglieri esterni, come stabilito nel nuovo statuto approvato un mese fa, l’ex pallanuotista Maurizio Felugo, considerato vicino a Gozzi, e Francesca Romana Pellegrini, avvocato modenese.

Gli altri consiglieri nominati sono Giorgio Lugaresi (presidente del Cesena), Massimiliano Santopadre (presidente Perugia), Stefano Bonacini (presidente del Carpi), Marco Mezzaroma (co-patron Salernitana) e Massimo Secondo (presidente Provercelli).

Il consiglio direttivo eleggerà  il comitato esecutivoP che sarà  poi approvato dall’assemblea.

Balata è riuscito a ricucire lo strappo interno della Lega di B.

Dopo sei assemblee andate deserte, ha saputo ricompattare i club.

Il nuovo presidente ha ricevuto l’endorsement del Frosinone e poi – via via – quello delle altre società .

Paparesta abbandona invece il tavolo polemicamente: “Ci sono sempre determinati poteri e determinate forze anche in assemblea B”.

In realtà , non è mai entrato in partita perché l’elezione di Balata non era in discussione.

Un primo passo per riportare ordine e serenità nella Lega di B che – dopo l’addio di Andrea Abodi in sella per circa sette anni – non era riuscita a trovare il giusto equilibrio.

Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi