Voi siete qui
Cittadella – Benevento 1-2, i sanniti vincono in rimonta ed ipotecano la finale Sport 

Cittadella – Benevento 1-2, i sanniti vincono in rimonta ed ipotecano la finale

Colpo del Benevento che batte a domicilio, in rimonta, 2-1, il Cittadella ed ipoteca la finale playoff in serie B. Per la sfida al Tombolato Bucchi riprende il discorso tattico interrotto al termine della stagione regolare e si affida al 4-3-1-2: Montipò tra i pali, in difesa Maggio, Volta, Caldirola e Letizia, in mediana Tello, Viola e Bandinelli, sulla trequarti Ricci, coppia d’attacco Coda – Armenteros. Modulo speculare per il Cittadella di Venturato che in attacco schiera Schenetti alle spalle di Moncini e Finotto.

Da segnalare, già in avvio di gara, il brutto fallo a centrocampo di Proia, che viene ammonito e finisce subito sul taccuino dell’arbitro Ghersini.

Il Benevento è subito intraprendente e si fa vedere spesso dalle parti di Paleari: al 7’ minuto Coda colpisce il palo alla destra dell’estremo difensore del Cittadella.

La squadra di Venturato però alla sua prima opportunità, al 10’, riesce a trovare il gol: punizione dalla trequarti battuta da Branca, Tello e Maggio non si intendono ed il pallone finisce sui piedi di Proia che non esita a spedirlo in rete. Dopo dieci minuti, il Cittadella sorprende tutti e passa in vantaggio.

Il Benevento prova a reagire: al 20′ si fa vedere Bandinelli con un sinistro dalla distanza, la palla finisce sul fondo dopo una leggera deviazione.

Sessanta secondi dopo, gli uomini di Bucchi sfiorano l’1-1 con Viola, Paleari vola e devia in angolo il mancino del numero 10.

Il Citta risponde con un destro di Schenetti, al 27’, di controbalzo dalla distanza, ma il tiro è centrale con Montipò che blocca facilmente e si oppone, un minuto dopo, pure alla conclusione di Proia.

Nel finale Viola mette il pallone al centro, il pallone assume una traiettoria strana e Paleari respinge con il pugno, l’azione prosegue rasoterra di Bandinelli, Volta prova a deviare ma il portiere avversario blocca.

Nella ripresa il Cittadella rimane subito in dieci, per l’espulsione di Proia, che commette fallo su Viola e rimedia il secondo giallo.

Il Benevento ne approfitta e guadagna metri. Al 58’ Armenteros viene atterrato a pochi passi dalla porta, ma l’arbitro non concede il rigore a causa di una presunta posizione di fuorigioco di Bandinelli.

Al 72’ Cittadella pericoloso con un colpo di testa di Finotto, su cui Montipò in qualche modo si salva, mandando in angolo.

La squadra di Venturato spreca, il Benevento concretizza: al  76′ i giallorossi approfittano dell’errore di Rizzo che di petto appoggia indietro verso Paleari ma non si accorge di Insigne. L’attaccante intercetta la sfera e batte l’incolpevole Paleari. I sanniti riportano così il risultato in equilibrio: 1-1.

Sette minuti dopo, il Benevento riesce anche a raddoppiare con un’azione da manuale, assist perfetto di Insigne per la testa di Coda che trafigge l’estremo difensore avversario.

Nel finale viene ristabilita la parità numerica con l’espulsione di Armenteros per un brutto fallo su Iori, ma il Cittadella non ha più tempo e forze per recuperare.

Al Tombolato il Benevento batte la squadra di casa per 2-1. Il ritorno si giocherà sabato sera alle 21, ma i giallorossi hanno già un piede in finale.

Related posts