Voi siete qui
Consorzio Bacino Salerno 2, i lavoratori chiedono chiarezza Cronaca 

Consorzio Bacino Salerno 2, i lavoratori chiedono chiarezza

Quasi 60 persone aspettano di essere assorbite dai Comuni

Si sta arrivando, com’era prevedibile, al punto di non ritorno. Al punto che i lavoratori non sanno più cosa pensare e cercano le soluzioni tra di loro quando invece il problema va risolto a livello superiore.

I lavoratori del Consorzio di Bacino Salerno 2 hanno raggiunto un livello di esasperazione preoccupante. Da anni, anzi decenni, chi lavora nel Consorzio teme per il proprio futuro. L’ultima comunicazione del commissario liquidatore di cessazione delle attività al 1° novembre non ha fatto altro che gettare altra benzina sul fuoco.

Oggi, al 5 novembre, i servizi sono ancora attivi perché i dipendenti hanno lavorato lo stesso ma ora pretendono chiarezza. Quella che, secondo loro, non c’è, anche alla luce delle ultime assunzioni a Salerno Pulita. La Rsu attende che i comuni consorziati (40 in tutto) facciano la loro parte assorbendo i lavoratori del Bacino Salerno 2.

Related posts