Voi siete qui
Delitto Fornelle, sconto di pena in appello per Luca Gentile Cronaca 

Delitto Fornelle, sconto di pena in appello per Luca Gentile

Sconto di pena da parte dei giudici della Corte di Appello e Assise per Luca Gentile il giovane salernitano, omicida reo confesso del padre della fidanzata Eugenio Tura De Marco nel rione Fornelle a Salerno. Sedici anni e 8 mesi è la pena comminata al 24enne dai magistrati (presidente Palumbo) a cui non è stata riconosciuta la premeditazione del delitto.

In primo grado, con il rito dell’abbreviato, era stato condannato a venti anni di reclusione.

Nel corso dell’udienza l’imputato ha raccontato che l’arma del delitto, il coltello, non si trova perché a farlo sparire sarebbe stato Daniela Tura De Marco, all’epoca dei fatti fidanzata dell’imputato.

Luca Gentile ha sempre affermato che Daniela non aveva avuto alcun ruolo nel delitto maturato a seguito delle avance che il suocero continuava a fargli. Le sue dichiarazioni potrebbero avere nel procedimento in corte d’assise a carico della ragazza, accusata di concorso in omicidio.

Related posts