Voi siete qui
Fabiani striglia la squadra alla ripresa degli allenamenti Sport 

Fabiani striglia la squadra alla ripresa degli allenamenti

Alla società non è piaciuto l’atteggiamento dei calciatori a Cittadella

Faccia a faccia lungo quanto una partita di calcio, novanta minuti per dirsi tutto quello che non va. La ripresa della preparazione della Salernitana inizia con un confronto nello spogliatoio dai tratti accesi. Alla proprietà non è affatto piaciuta la partita di Cittadella, soprattutto per l’atteggiamento mostrato dalla squadra.

Per conto della società, Angelo Fabiani ha fatto capire a chiare lettere ai calciatori che chi non cambia mentalità si autoesclude. I contenuti della strigliata restano nel chiuso dello spogliatoio, come è giusto che sia. Per sommi capi, 24 ore prima Fabiani a Goal su Goal su LiraTv aveva anticipato alcuni concetti.

Jallow finora non dico che è stato inutile ma quasi – ha detto Fabiani a Goal su Goal su LiraTv. Djuric non può essere diventato all’improvviso un oggetto misterioso, mi auguro che possa darci una mano e che Bocalon valuti meglio alcune situazioni. Non mi piace l’atteggiamento mostrato in campo, i calciatori che non si adeguano si mettono da soli ai margini”.

Tutti sotto esame tranne Colantuono, al quale la società non muove critiche. Tra meno di un mese apre il mercato di riparazione e sono in corso valutazioni, da parte di allenatore e società, su tutti gli elementi. “La società è pronta ad intervenire, non possiamo pagare per errori individuali – aggiunge Fabiani. Al mercato di gennaio saremo vigili ma ad oggi dico che non faremo grandi cose”.

Related posts