Voi siete qui
Il Tar riapre le Fonderie Pisano Cronaca 

Il Tar riapre le Fonderie Pisano

I giudici del Tar di Salerno hanno accolto la richiesta di sospensiva presentata dalle Fonderie Pisano contro la revoca dell’ Aia, Autorizzazione integrata ambientale, da parte della Regione Campania, che aveva causato di fatto una nuova interruzione dell’attività produttiva dell’opificio. La sentenza della seconda sezione del Tar Campania, presieduta da Maria Abbruzzese, è giunta nel primo pomeriggio di oggi, dopo la lunga camera di consiglio di ieri. L’ordinanza sospende l’ordine di chiusura, dunque, l’opificio di Fratte potrà riprendere le attività. “Un atto di civiltà giuridica” – ha commentato l’avvocato Lorenzo Lentini, legale della famiglia Pisano che sostiene che  la decisione sia stata  frutto di un’attenta valutazione degli interessi contrapposti. La sentenza ha ripristinato così ordine nel procedimento ed ha tenuto conto anche della  preesistenza dell’opificio rispetto alla città

Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi