Voi siete qui
La scuola è iniziata ma non per tutti, la denuncia dell’Anffas Curiosità 

La scuola è iniziata ma non per tutti, la denuncia dell’Anffas

Ancora troppe sono le carenze ed i ritardi nell’attivazione dei sostegni scolastici. Forte è il grido di allarme lanciato da Anffas Onlus, che ha analizzato nel suo ultimo Consiglio Direttivo Nazionale tale gravissima situazione. «Da più parti – spiegano Roberto Speziale, Presidente Nazionale dell’Associazione,e Salvatore Parisi, Vice Presidente Nazionale e Coordinatore Regionale Anffas Campania – le nostre famiglie ci segnalano la mancanza di assistenti all’autonomia ed alla comunicazione adeguatamente formati sulle diverse disabilità e l’assenza di informazioni in merito. Moltissime famiglie oggi ancora non sanno chi sarà l’insegnante di sostegno assegnato alla classe e se le ore indicate saranno o meno garantite. I servizi di trasporto sono lungi dall’essere attivati. Risultano non essere pienamente garantiti neppure i primari servizi per l’assistenza di base e l’igiene personale .Le barriere architettoniche e sensopercettive non risultano del tutto eliminate ed i problemi di sicurezza, anche in caso di calamità, continuano ad essere drammaticamente presenti». Sulla base di queste forti preoccupazioni, l’Associazione, chiede l’urgente convocazione dell’Osservatorio Nazionale per l’inclusione scolastica istituito presso il MIUR,per sentire dalla viva voce del Ministro Bussetti come si intenda porre rimedio a tali intollerabili ritardi.

Related posts