Voi siete qui
L’Olympic Salerno vince il recupero, Real San Felice ko (0-2) a Montoro Sport 

L’Olympic Salerno vince il recupero, Real San Felice ko (0-2) a Montoro

L’Olympic Salerno si aggiudica il recupero in casa della Real San Felice (la gara fu sospesa a causa del maltempo due settimane fa) e raggiunge la Valle Metelliana al secondo posto in classifica. I colchoneros salernitani ed il team di Cava de’ Tirreni con 44 punti all’attivo sono a sole 5 lunghezze di distacco dalla coppia che guida la classifica del campionato di Prima Categoria, composta da Sporting Audax ed Honveed Coperchia (in vetta al girone E con 49 punti). Il team di mister De Sio conferma di essere in un ottimo momento di forma anche nella trasferta di Montoro, superando per 2-0 i padroni di casa.

Nella prima frazione biancorossi in vantaggio al 10′ grazie a Trimarco, abile a sfruttare un incertezza difensiva tra l’estremo difensore De Sio e Toma. Poche le emozioni nei primi quarantacinque minuti di gioco, con il Real San Felice che non impensierisce Rossi.

Molto più frizzante la ripresa. Prima occasione targata Olympic Salerno, con Pippo Contente che sfiora il palo. Pochi minuti più tardi è Vincenzo D’Amico a sfiorare il raddoppio per i colchoneros. Al 30′ l’episodio che potrebbe cambiare il match, con un rigore in favore dei padroni di casa per fallo di mano di D’Amico. Dal dischetto Trotta però si fa ipnotizzare da Rossi, che blocca addirittura la sfera. Nemmeno il tempo di festeggiare che dall’altro lato Chiariello, dopo una grande giocata, viene steso in area di rigore. Per l’arbitro è ancora calcio di rigore, questa volta in favore degli ospiti. Dal dischetto va Anastasio, ma il tiro dell’esterno termina la sua corsa sul palo. Successivamente è ancora Contente a timbrare il palo, con una bella conclusione. Al 40′ l’Olympic chiude il match con un eurogol di Viviano, che dopo aver superato tre avversari e l’estremo difensore di casa deposita in rete il pallone.

Nel finale di gara molto nervosismo tra le due squadre, con Chiariello, Bosco e De Piano che raggiungono anzitempo gli spogliatoi.

Nel prossimo turno, Acquaviva e compagni riceveranno al Figliolia la visita dell’Intercampania, che ha 19 punti di ritardo rispetto ai biancorossi.

Related posts