Voi siete qui
Omicidio stradale, Diele potrebbe tornare in libertà Cronaca 

Omicidio stradale, Diele potrebbe tornare in libertà

Il 26 dicembre scadranno i termini per la custodia cautelare preventiva. Domenico Diele l’attore che a giugno, sull’autostrada A2 del Mediterraneo, travolse ed uccise Ilaria Dilillo tornerebbe libero in quella data. Ecco perché il giudice per le indagini preliminari Pietro Indennimeo sta accelerando i tempi per predisporre gli atti convocare l’udienza entro 20 dicembre. L’attore romano è stato rinviato a giudizio ed è ai domiciliari con braccialetto elettronico, accusato di omicidio stradale aggravato. Secondo il capo di imputazione, Diele, quella notte tra il 23 e 24 giugno, si mise alla guida della su Audi A3 in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti. Per questo motivo il pm Elena Cosentino ha riconosciuto all’attore «negligenza, imprudenza, imperizia, nonché inosservanza della normativa prevista dal codice della strada». Diele, inoltre, guidava senza patente e senza assicurazione. In sede di interrogatorio l’attore ha dichiarato di essersi distratto per cambiare la stazione radio. I difensori Viviana Straccia e Ivan Nigro potrebbero ora optare per il rito abbreviato, sfruttando la possibilità di una riduzione di pena.

Related posts