Palazzo Genovese teatro di una performance

Il 6 luglio alle 19 il gruppo Extra Moenia presenterà il suo evento-performance, sintesi del lavoro svolto da due laboratori creativi, pittorico e video, nati dalla collaborazione tra la ASL di Salerno e la Cooperativa sociale GEA. Il gruppo ha scelto di presentarsi con una breve performance teatrale e due video, prodotti nel laboratorio condotto da Maria Giustina Laurenzi, Sara De Chiara e Fabio Martino che fanno da cornice alla mostra che raccoglie dieci pannelli realizzati dai giovani artisti del laboratorio pittorico“Last Mind”tenuto da Rosa Cuccurullo e Giusy Zottoli.

Le tavole fumettistiche dai colori sgargianti di Davide, le fantasiose piramidi di Paolo, le astrazioni sinuose ed equilibrate di Delva, l’illustrazione fiabesca di Giada, i deliziosi e minuziosi personaggi a matita di Danilo, le scritte a firma di Vincenzo che rimandano dichiaratamente alla street art, l’immagine fortemente simbolica che suggerisce profonde riflessioni di Gaetano, i grandi occhi di Martina che sembra ti guardino l’anima e i lavori di Filippo che ci rimandano alle opere del Neo-espressionismo tedesco: i nuovi selvaggi, di grande impatto coloristico.

La capacità di mettersi in gioco giocando con i colori all’interno di forme e dimensioni sempre diverse, è un atto di coraggio che si definisce col mettere a nudo le proprie fragilità, i sogni, desideri, angosce e paure. Un mix di emozioni ed aspettative di giovani che si affacciano all’età adulta in punta di piedi ma con la potenza di un uragano. Emozioni, sempre le stesse, ma amalgamate in modi nuovi così come nuove sono le possibilità che vengono offerte loro ogni giorno dalla vita.