Voi siete qui
Salernitana, a Palermo in campo solo giocatori con la mente libera Sport 

Salernitana, a Palermo in campo solo giocatori con la mente libera

Subito fiducia a Minala, lanciato nella mischia dal primo minuto per ragioni d’equilibrio (con una Salernitana schierata col 3-5-1-1) o atteggiamento tattico più propositivo (col 3-4-2-1) e il camerunense, con pochi allenamenti all’attivo coi nuovi compagni, pronto a subentrare nella ripresa per dare forze fresche alla truppa? E’ questo, al momento, l’unico dubbio con cui sta facendo i conti mister Gregucci. Il tecnico della Salernitana sembra intenzionato a puntare decisamente sui calciatori con la mente sgombra, quelli cioè non interessati direttamente dalle trattative di mercato. I vari Perticone, Casasola, Djavan Anderson, Palumbo (nemmeno convocato dal tecnico pugliese), Orlando, Vuletich ma anche Bocalon potrebbero rimanere fuori dall’undici titolare proprio perchè in queste ore i loro nomi vengono inseriti nelle trattative di mercato. Out gli infortunati Odjer, Di Gennaro e Schiavi, al pari di Bernardini, al rientro dopo la lunga assenza dai campi. Davanti a Micai, dovrebbero giocare Mantovani, Migliorini e Gigliotti; Pucino e Vitale dovrebbero agire sulle corsie esterne. In mezzo al campo ci saranno Akpa Akpro e Di Tacchio. In avanti Rosina e Jallow. Per l’ultima maglia disponibile, invece, è corsa a due tra Andrè Anderson e Minala. Se mister Gregucci decidesse di osare, il brasiliano agirebbe assieme al mancino calabrese alle spalle del gambiano per una soluzione all’insegna della fantasia (ma con i due trequartisti chiamati a dare una mano in fase di non possesso). Se, invece, prevalesse una linea all’insegna della prudenza e, di conseguenza, dell’equilibrio, Di Tacchio avrebbe ai suoi lati Minala e Akpa Akpro e Rosina verrebbe utilizzato a ridosso di Jallow.

Related posts