Voi siete qui
Salernitana: in molti hanno deluso le aspettative iniziali Sport 

Salernitana: in molti hanno deluso le aspettative iniziali

Il girone di andata della Salernitana ha portato in dote poche certezze e qualche delusione: sono diversi i giocatori che hanno reso al di sotto delle proprie possibilità e delle aspettative nutrite nei loro confronti. In cima alla lista, ci sono indubbiamente gli attaccanti, in particolare gli elementi giunti in estate per rinforzare la rosa. Da Djuric, Jallow e Vuletich ci si attendeva molto di più. Il loro rendimento è indubbiamente al di sotto delle aspettative. L’ex di Bristol e Cesena, ad esempio, doveva rappresentare, nelle intenzioni iniziali, il valore aggiunto dell’attacco granata ed invece non ha quasi mai fatto la differenza. Così come Jallow che, al di là di qualche fiammata, non è risultato particolarmente incisivo. Stesso discorso per Vuletich che, quando è stato impiegato, non ha quasi mai lasciato realmente il segno. Bocalon, che, invece, inizialmente sembrava rappresentare l’attaccante di scorta, è stato l’unico elemento del reparto avanzato ad aver fornito un contributo alla causa. Sicuramente, ad incidere sullo scarso rendimento degli attaccanti, sono stati i forti limiti della Salernitana nella costruzione della manovra offensiva. Per quanto riguarda i centrocampisti, figura in parte tra le delusioni del girone di andata, Castiglia che, nonostante il buon campionato disputato l’anno scorso con la Pro Vercelli, in granata non ha impressionato particolarmente, al pari di Mazzarani il quale, però, è stato impiegato meno. Per Di Tacchio ed Akpa Akpro, invece, quello che si è appena concluso è stato un girone di andata dai due volti, con una buona partenza ed un finale sottotono. Il franco-ivoriano, in particolare, ha dovuto fare i conti anche un infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per diverse giornate. A proposito di guai fisici, non ci sono sufficienti elementi per giudicare la stagione di Odjer e Di Gennaro, attualmente ancora out e che, si spera, possano dare il loro contributo nel girone di ritorno, in caso di permanenza in granata. Per il resto, per le altre pedine del gruppo, in particolare per i difensori, il rendimento è stato tra alti e bassi, Micai compreso. Ci sono ,infine, giocatori che sono stati impiegati con il contagocce, vedi Bellomo, Orlando e Palumbo, la cui posizione è da analizzare in chiave futura. Una parentesi a parte la meritano Rosina e Anderson: entrambi, per motivi diversi, sono stati gettati nella mischia solo recentemente e, per quello che hanno fatto vedere in campo, sono pronti a fornire un prezioso contributo nella seconda parte di stagione.
foto ussalernitana1919.it

Related posts