Voi siete qui
Salernitana, la quiete “prima” della tempesta Sport 

Salernitana, la quiete “prima” della tempesta

Torna il campionato di B, ma non per la Salernitana che resta a guardare, con la speranza che le inseguitrici non accelerino troppo il passo. I granata stanno scaldando ancora i motori, prima di ripartire. Nel caso della squadra di Colantuono la quiete arriva prima della tempesta. E per la Salernitana la tempesta arriverà a dicembre, quando si dovrà fare i conti con i sei impegni concentrati in un solo mese. E’ anche per questo che mister Colantuono ha approfittato di questo periodo di stop per studiare anche altre alternative tattiche da sfoderare all’occorrenza. Tra l’altro, la lunga pausa sta consentendo ad alcuni elementi di rientrare al top della condizione. Insomma, alla ripresa delle ostilità il tecnico potrà contare anche sulla qualità di giocatori fino ad ora impiegati poco come Di Gennaro o Andrè Anderson o per nulla sfruttati come Rosina e Orlando. L’infermeria si è quasi del tutto svuotata e la panchina lunga rappresenterà un altro fattore da sfruttare in vista della “tempesta” di gare in arrivo. L’obiettivo di Colantuono è nello stesso tempo quello di non alterare l’equilibrio raggiunto, perchè la solidità difensiva della Salernitana rappresenta le fondamenta della posizione occupata in classifica e di conseguenza il punto di partenza per il rush finale del girone di andata. La squadra granata sta recuperando le forze per sostenerlo al meglio. Per quanto riguarda la tabella di marcia relativa agli allenamenti, test in famiglia stamani all’Arechi per il gruppo al quale si è unito nelle ultime ore anche Lamin Jallow, di ritorno dall’esperienza con la nazionale.
foto ussalernitana1919.it

Related posts