Salernitana, ‘la Signora’ delle rimonte

Salernitana specialista in rimonte. In otto partite sulle quattordici disputate i granata hanno recuperato il risultato. E’ accaduto contro Empoli, Avellino la rimonta si è concretizzata al 100% con la conquista dei tre punti. Contro Ternana, Pescara, Pro Vercelli, Parma, Bari e Cesena il carattere e la grinta degli uomini di Bollini ha prodotto un pareggio.

Sono 12 i punti conquistati in rimonta sui 21 totali. Unico neo contro il Carpi dove la rimonta non c’è stata ma la Salernitana ci è andata vicina in parecchie occasioni. Andatura a marce alte e di gran lunga superiore ai primi due anni di B. Alla voce rimonte due anni fa, la squadra di Vincenzo Torrente prima e di Leonardo Menichini poi conquistò 16 punti al termine delle 27 gare «iniziate» con un gol di scarto ricorda Il Mattino oggi in edicola.

L’anno scorso invece solito problema: diciannove le partite in cui ci fu il problema di andare in svantaggio, ma appena 9 i punti conquistati. Oggi, invece, la reazione della Salernitana dopo aver incassato uno o addirittura due schiaffi è sempre veemente. Nella speciale classifica delle rimonte prima è la Salernitana.

Poi troviamo il Frosinone di Longo fermo ad esempio a quota 9 punti ma conquistati in 7 gare (per i ciociari sono anche due le occasioni in cui la rimonta non è stata completata neppure parzialmente). Ma i granata non hanno rivali non solo in Italia ma anche in Europa. Dalla gara di Carpi Minala e compagni hanno collezionato quattro vittorie e sette pareggi, per un totale di undici gare senza ko.

La squadra di Bollini ha così eguagliato la striscia ottenuta nella stagione 2004/2005 dalla Salernitana di Gregucci. Ed è record per questo millennio, relativamente ai campionati di serie B. Resta ancora lontana, invece, la striscia della Salernitana di Delio Rossi che nella stagione 1997/98 inanellò 17 gare senza sconfitta.

Ben più lontano il record di 23 gare senza ko collezionato in Seconda Divisione nel 2012/13. Per la quarta volta inoltre la Salernitana ha segnato tre reti, una volta in casa, contro la Ternana e tre volte in trasferta contro Avellino, Novara e Cesena. Quello granata è il quarto miglior attacco del campionato, dopo l’Empoli e il Bari, 26 reti e il Foggia 25. Ricci è il nono calciatore granata a trovare la via della rete mentre Bocalon raggiunge Sprocati a quota 5. Quarta rete invece per lo spagnolo Rodriguez. Contro il Cesena ha esordito il centrocampista Rizzo, ventiseiesimo giocatore ad essere impiegato quest’anno. Solo Kadi, Iliadis e i neo-granata Russo e Popescu ancora non sono scesi in campo come ricorda Le Cronache