Voi siete qui
Salernitana, no alle tabelle sport 

Salernitana, no alle tabelle

Sei partite al termine, diciotto punti disponibili, probabilmente ne basterebbero circa tredici alla Salernitana per il colpaccio playoff. Sarebbe quindi necessario mantenere una media di due punti a partita in questo rush finale della stagione ma, in questo momento, in casa dei granata è vietato parlare di calcoli e tabelle in ottica degli spareggi promozione. La squadra granata vuole e deve affrontare quest’ultima fase della stagione regolare con spensieratezza e con la consapevolezza di non aver nulla da perdere. Senza stress e pressioni ulteriori, dal momento che l’obiettivo stagionale della tranquilla salvezza è già stato centrato, la truppa di Bollini potrebbe riuscire in un’impresa che a metà campionato poteva sembrare una follia ma che, invece, grazie anche ai rallentamenti continui delle compagini in testa potrebbe paradossalmente concretizzarsi. La Salernitana a questo punto deve vivere alla giornata, valutare di partita in partita ciò che accade e approfittare di come possono cambiare equilibri e distanze in classifica. D’ora in poi, ogni partita può trasformarsi in un matchpoint per i playoff ma, nello stesso tempo, anche eventuali passi falsi non devono scoraggiare, perchè i colpi di scena in questo campionato sono costantemente dietro l’angolo. Dunque, ai granata non resta che proseguire il proprio cammino a testa alta e cogliere eventualmente le occasioni che la classifica offre. E’ chiaro che il trittico in arrivo (trasferta di Vercelli, scontri casalinghi con Bari e Frosinone), concentrato in poco più di una settimana potrà essere particolarmente indicativo, in vista poi delle ultime tre tappe della stagione regolare. La Salernitana ha la possibilità di vivere un sogno inatteso, ma senza inutili assilli.

foto ussalernitana1919.it

Related posts