Voi siete qui
Salernitana: primo acquisto il prossimo anno? L’entusiasmo Sport 

Salernitana: primo acquisto il prossimo anno? L’entusiasmo

Il futuro è già domani. Tra 48 ore calerà il sipario su questo campionato e si tireranno le somme su quello che poteva essere e non è stato il terzo torneo di B dell’era Lotito – Mezzaroma. I 51 punti in classifica, posizione poggiata più sulla parte bassa che verso la zona play off, rappresentano un bottino magro frutto di cammino altalenante di una squadra che avrebbe potuto fare molto di più. La Salernitana venerdì sera si congederà in un Arechi semi vuoto. Il primo obiettivo del club, un minuto dopo la conclusione di questo campionato, sarà quello di mettere in piedi una serie di iniziative per recuperare i tifosi.

Lo zoccolo duro si è assottigliato dagli 8 mila si è passati ai 6 mila e rotti tifosi che si sono avvicendati. In questi anni di serie B la compagine capitolina ha dilapidato un patrimonio di entusiasmo ricostruito dopo gli anni bui del doppio fallimento a distanza ravvicinata. Non sarà facile ricostruire un ambiente sereno attorno ai granata. C’è bisogno di una squadra all’altezza di Salerno, di una compagine in grado di offrire le dovute certezze ad una piazza delusa ed amareggiata per l’ennesimo campionato delle occasioni mancate. Sul fronte squadra quello di venerdì, per molti calciatori, sarà l’ultima occasione di indossare la maglia della Salernitana.

Contro il Palermo, al di là del dato tecnico di un match che avrà rilevanza ai fini della classifica solo per la compagine rosanero, tantissimi elementi attualmente nell’organico granata saluteranno Salerno. Quasi certamente tutti i calciatori in prestito, molti dei quali quasi sempre titolari in questa stagione.

E’ il caso – come scrive Le Cronache –  del portiere Radunovic, destinato a rientrare all’Atalanta per giocarsi le sue carte in massima serie. E’ il caso di Ricci, che tornerà per fine prestito alla Roma che provvederà poi a piazzarlo ad un altro club, magari di A, così come dei vari Minala, Rossi, Palombi ed Adamonis che faranno tutti ritorno alla casa madre Lazio. Stesso discorso per Kiyine, che farà ritorno al Chievo dopo la buona stagione in granata. Dei calciatori in prestito hanno qualche possibilità di restare soltanto Orlando e Monaco.

Related posts