Voi siete qui
Salernitana, un inizio di dicembre da brividi Sport 

Salernitana, un inizio di dicembre da brividi

Contro il Brescia la Salernitana non solo ha incassato la prima sconfitta casalinga del campionato 2018/19, ma ha anche compromesso alcuni dei record del suo positivo avvio di stagione. Il ko rimediato contro le Rondinelle, infatti, è costato ai granata il primato nella classifica delle partite interne: con 17 punti conquistati in 8 partite il team di Colantuono è ora terzo in questa speciale graduatoria, alle spalle del Pescara (19 punti) e proprio del team lombardo (che ha ottenuto lo stesso bottino della Salernitana, ma con una partita all’attivo in meno). Non solo, prima del posticipo della 15esima giornata, il club di Lotito e Mezzaroma condivideva con le Rondinelle e con il Palermo il privilegio dell’imbattibilità casalinga, che ora è venuto meno. Ancora. In una sola partita, Micai ha incassato lo stesso numero di reti che aveva subito in totale nei precedenti 6 match andati in scena davanti al pubblico amico. Non basta. Per la prima volta in stagione, e questo particolare va interpretato come un campanello d’allarme, la Salernitana ha incassato due sconfitte consecutive. L’inizio del tour de force dal quale i granata, dopo la sosta, sono attesi in questo mese di dicembre, insomma, è stato da brividi. La squadra allestita dal diesse Fabiani, scivolata fuori dalla zona play off, è dunque chiamata a rialzare quanto prima la testa, per evitare di vanificare quanto di buono è stato fatto ad inizio campionato. Almeno in casa. Visto che in trasferta, dove il team di Colantuono non ha ancora mai vinto, le cose stentano a migliorare. La gara in casa del Carpi sarà in tal senso un esame importante per Rosina e soci.

Related posts