Scafati vince 87-77 e riporta in parità la serie con Forlì

1-1 e palla al centro. Dopo la sconfitta di misura rimediata in gara 1, quando aveva commesso il grave errore di non chiudere i conti dopo un ottimo avvio, lo Scafati Basket (trascinato da un superlativo Jackson) piega le resistenze di Forlì e rimette in parità la serie dei play out. Determinata, concentrata, solida la squadra di coach Perdichizzi ha avuto la meglio sui viaggianti nel secondo confronto, imponendosi per 87-77. Tranne la parte iniziale della prima frazione di gioco, i padroni di casa hanno guidato le danze e tenuto in mano le redini del match, meritando il successo finale. La serie tra Scafati e Forlì, dunque, ritorna in parità e ora si sposta in terra romagnola (si torna in campo venerdì sera per gara 3), dove i canarini dovranno vincere almeno una volta per annullare la sconfitta patita nel primo confronto. Tutto torna in bilico, le prossime due gare a Forlì saranno decisive. Se riuscisse a compiere almeno un blitz, Scafati avrebbe poi la possibilità di giocare la “bella” tra le mura amiche. Con due successi in trasferta Naimy e soci potrebbero chiudere i conti. Con due sconfitte, invece, la compagine scafatese si vedrebbe costretta a lottare ancora per la salvezza nel successivo turno degli spareggi retrocessione, ma è un’ipotesi che al momento la società dell’Agro non vuole nemmeno prendere in considerazione.

«Avevamo molta pressione addosso, perché volevamo riportare la serie in parità, dopo il regalo fatto a Forlì in gara uno – ha dichiarato coach Giovanni Perdichizzi –. Stavolta siamo stati più lucidi a controllare meglio il gioco, soprattutto nella seconda parte di gara, tenendo gli avversari a debita distanza. Abbiamo giocato con continuità durante l’intero arco della partita. In attacco, abbiamo giocato bene, non abbiamo sofferto la difesa pressante di Forlì, come era già accaduto in gara uno, nella quale però gli episodi hanno fatto girare la partita. Stiamo recuperando al meglio sia Metreveli, finalmente in campo per 4’, che Dobbins, non ancora in buone condizioni fisiche. Abbiamo dimostrato di avere cuore e testa nei momenti cruciali della partita ed abbiamo capito che bisogna restare sereni anche nei momenti difficili ed affidarci ai nostri terminali offensivi. Ci godiamo questa vittoria e andiamo avanti con ottimismo, augurandoci di avere da ospiti il medesimo metro arbitrale visto nei primi due match a Scafati».

SCAFATI BASKET 87 FORLI’ 77

SCAFATI: Dobbins 4, Crow 12, Izzo n. e., Lupusor 10, Fantoni 10, Naimy 10, Ammannato 5, Jackson 25, Metreveli 2, Santiangeli 7. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASS. ALLENATORE: Di Martino Umberto.

FORLI’: Adegboye 20, Rotondo 3, Paolin 5, Ravaioli n. e., Castelli 19, Ferri 2, Amoroso 10, Bonacini 6, Del Zozzo n. e., Thiam, Johnson 7, Pierich 5. ALLENATORE: Valli Giorgio. ASS. ALLENATORI: Serra Alberto e Tumidei Alessandro. ARBITRI: sig.ri Borgo Christian di Dueville (Vi), Beneduce Nicola di Caserta e Rudellat Marco di Nuoro. NOTE: Parziali: 21-17; 25-23; 19-14; 22-23. Tiri dal campo: Scafati 29/60 (48%); Forlì 28/62 (45%). Tiri da due: Scafati 23/28 (61%); Forlì 21/36 (58%). Tiri da tre: Scafati 6/22 (27%); Forlì 7/26 (27%). Tiri liberi: Scafati 23/31 (74%); Forlì 14/19 (74%). Falli: Scafati 20; Forlì 26. Usciti per cinque falli: nessuno. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Scafati 31 (22 dif.; 9 off.); Forlì 39 (26 dif.; 13 off.). Palle recuperate: Scafati 6; Forlì 3. Palle perse: Scafati 6; Forlì 15. Assist: Scafati 17; Forlì 14. Stoppate: Scafati 1; Forlì 1. Spettatori: 1.150 circa.