Voi siete qui
Sicurezza Agroalimentare: sequestrate 1000 tonnellate di grano detenute in un magazzino non registrato Cronaca 

Sicurezza Agroalimentare: sequestrate 1000 tonnellate di grano detenute in un magazzino non registrato

I Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare di Salerno, in collaborazione con personale dell’Asl di Avellino, a seguito di ispezione presso un deposito di una ditta impegnata nel commercio all’ingrosso di prodotti cerealicoli, hanno sequestrato 1000 tonnellate di grano stoccate in una struttura priva di registrazione all’Asl. La commercializzazione della merce, che vale oltre 200 mila euro, è stata vietata e sono stati eseguiti campionamenti del prodotto per le verifiche di laboratorio.

Continua
Come La Marca e Maiale hanno corrotto il direttore dell’Agenzia delle Entrate. Le pressioni su Campione Cronaca 

Come La Marca e Maiale hanno corrotto il direttore dell’Agenzia delle Entrate. Le pressioni su Campione

Esattamente un anno fa, Gianluca La Marca e Giovanni Maiale provavano a corrompere il custode giudiziario dei lotti di un’azienda bufalina finita all’asta. Volevano prendersela loro, ma di traverso s’era messo Antonio Campione, immobiliarista e persona nota nella Piana, che quei lotti voleva aggiudicarseli. C’è una telefonata che gli inquirenti intercettano alla vigilia dell’asta giudiziaria e che ha più o meno questi toni, rivolti al custode dei beni: «avvocato, domani fatevi finire una febbre. Il vostro onorario lo paghiamo noi». Come sono andate le cose, un anno fa, oggi lo…

Continua
Corruzione: arrestati il direttore di AgEntrate Salerno, un imprenditore caseario e Giovanni Maiale Cronaca 

Corruzione: arrestati il direttore di AgEntrate Salerno, un imprenditore caseario e Giovanni Maiale

Emilio Vastarella, il direttore provinciale dell’Agenzia delle Entrate finito ai domiciliari, avrebbe accettato da Gianluca La Marca del caseificio Tre Torri di Eboli un bracciale in oro e diamanti ed un orologio . Il tutto in cambio di un extrasconto su una sanzione pari a 60mila euro. E’ l’episodio di corruzione più clamoroso documentato da Carabinieri e Guardia di Finanza durante le indagini coordinante dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Coinvolto anche l’ex capoclan Giovanni Maiale, pure lui raggiunto da un’ordinanza di custodia in carcere. Il bracciale, corpo del reato, è stato…

Continua
Mercato San Severino, arrestato rapinatore Cronaca 

Mercato San Severino, arrestato rapinatore

I Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino diretti dal Maggiore Alessandro Cisternino hanno arrestato un 45enne del posto già noto alla giustizia, ritenuto responsabile di rapina e lesioni personali nei confronti del titolare di un’attività commerciale. Su segnalazione giunta alla Centrale Operativa dell’Aliquota Radiomobile del NORM, comandato dal Tenente Massimo Avallone erano intervenuti in via Bagnara, dove era in corso una rapina ad un esercizio commerciale gestito da cittadini cinesi. I militari sono riusciti a bloccare il rapinatore, mentre usciva dal locale, con il volto travisato da passamontagna. L’uomo…

Continua
Camerota, un arresto per pedopornografia Cronaca 

Camerota, un arresto per pedopornografia

Una persona di 56 anni, sposata e con figli, è stata tradotta questa mattina nel carcere di Vallo della Lucania dai carabinieri della stazione di Camerota. I militari hanno eseguito la misura cautelare su disposizione del Tribunale di Napoli nell’ambito di una indagine avviata dalla Polizia Postale per pedopornografia. L’uomo era già stato denunciato l’estate scorsa da una ragazza che segnalò di essere stata importunata tramite i social. I controlli degli agenti della polizia postale avrebbero portato al ritrovamento di file pedopornografici e foto di bambini contenuti all’interno dello smartphone…

Continua
Ecco come sono stati incastrati i marocchini che razziavano case e imprese tra Campania e Basilicata Cronaca 

Ecco come sono stati incastrati i marocchini che razziavano case e imprese tra Campania e Basilicata

Non sono state semplici le indagini che hanno portato all’arresto dalla banda di marocchini che aveva messo a segno almeno 80 furti in 21 Comuni tra Campania e Basilicata.  La base operativa del gruppo di ladri sgominato ieri dai Carabinieri e dalla Procura di Vallo della Lucania era ad Eboli, tra Campolongo e Corno d’Oro. Proprio laddove c’è una delle comunità marocchine tra le più numerose del salernitano. I sette arrestati, però, erano tutt’altro che un gruppo coeso. Agivano in assenza di un vero coordinamento, scegliendo spesso gli obiettivi in…

Continua
Truffe agli anziani, smantellate due organizzazioni Cronaca 

Truffe agli anziani, smantellate due organizzazioni

Avevano messo a segno truffe anche nella provincia di Salerno. Le due organizzazioni smantellate dai carabinieri di Caserta sceglievano accuratamente le vittime, tutte anziane. Sei gli indagati, (3 in carcere, una agli arresti domiciliari e 2 con obbligo di dimora del comune di residenza) che utilizzavano due diversi modus operandi per le truffe. Le indagini si sono concentrate su 17 episodi specifici di truffe, consumate o tentate sempre ai danni di anziani, nei territori delle provincie di Caserta, Napoli, Salerno, Campobasso, Potenza e Isernia. Il primo gruppo utilizzava il metodo…

Continua
Neosi: «Gruppo violento, non esitarono a picchiare un carabiniere» Cronaca 

Neosi: «Gruppo violento, non esitarono a picchiare un carabiniere»

Il comandante provinciale dei carabinieri di Salerno Neosi ha sottolineato la necessità di chiudere questa operazione anche a causa della violenza che caratterizzava l’attività di alcuni dei soggetti fermati, che, colti in flagrante, non avevano esitato ad aggredire un militare a Casalvelino per sfuggire alla cattura.

Continua
Il sacrificio di Arena e Pezzuto nel ricordo di Faiano, 27 anni dopo Cronaca 

Il sacrificio di Arena e Pezzuto nel ricordo di Faiano, 27 anni dopo

La piccola frazione di Faiano si stringe, come ogni anno, nel ricordo dei suoi martiri. Anche oggi, in una giornata fredda ma baciata dal sole, le emozioni sono forti quanto gli abbracci alle due vedove, Tania Pisani Pezzuto ed Angela Lampasona Arena, accompagnate dai figli. Si ricorda il sacrificio di due Carabinieri, a Faiano di Pontecagnano. Loro si chiamavano Fortunato Arena e Claudio Pezzuto. La sera del 12 febbraio di 27 anni fa, 1992, erano in servizio a due passi da piazza Garibaldi; furono trucidati da un commando di camorristi…

Continua
Eboli: donna in prognosi riservata dopo aggressione del compagno. Lui è in carcere Cronaca 

Eboli: donna in prognosi riservata dopo aggressione del compagno. Lui è in carcere

L’altra notte, è stata la chiamata di una donna che raccontava di essere stata aggredita ad allertare i Carabinieri di Eboli. In un appartamento di Via Polidoro c’era una ragazza 23enne, ebolitana, in stato confusionale e con evidenti segni di violenza sul corpo. Soccorsa dal 118, ha raccontato ai militari di essere stata aggredita dal suo compagno, per futili motivi. L’uomo ha sfondato la porta di casa e l’ha brutalmente picchiata e derubata del suo cellulare. Sono scattate le ricerche del 38enne, pure lui ebolitano, noto per alcuni precedenti penali….

Continua