Voi siete qui
Teggiano: tenta di uccidere il padre disabile con una roncola. Bloccato dai Carabinieri Cronaca 

Teggiano: tenta di uccidere il padre disabile con una roncola. Bloccato dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina hanno arrestato un 28enne per il tentato omicidio del padre disabile, nonché per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Nella serata di ieri è arrivata una richiesta d’aiuto da Teggiano: al 112 una donna riferiva che suo fratello era armato ed in stato di alterazione psicofisica. Il giovane, in seguito ad un litigio scaturito da futili motivi, aveva preso a minacciare il genitore, impugnando una roncola affilata – con lama di circa 45 cm – tentando di colpirlo al capo. L’uomo, 61 anni,…

Continua
Droga: coppia di fidanzati in manette a Buonabitacolo Cronaca 

Droga: coppia di fidanzati in manette a Buonabitacolo

I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, hanno arrestato in flagranza di reato una coppia di fidanzati, lei 21enne e lui 24enne, entrambi bresciani, per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari li hanno intercettati presso l’uscita Padula/Buonabitacolo dell’Autostrada A2 del Mediterraneo, per un normale controllo. Insospettiti dall’atteggiamento nervoso dei due, hanno perquisito la vettura, rinvenendo – all’interno di una borsa da mare, del vano portaoggetti sul cruscotto nonché al di sotto del posacenere dell’autovettura – cocaina, marijuana e hashish nonché circa…

Continua
Tutela agroalimentare, i Carabinieri del Rac sequestrano 36 quintali di miele Cronaca 

Tutela agroalimentare, i Carabinieri del Rac sequestrano 36 quintali di miele

I Carabinieri del RAC di Salerno, presso una ditta di distribuzione di Battipaglia, hanno sequestrato 7.164 vasetti di miele, pari a 36 quintali di prodotto per un valore commerciale di 50.000 euro. Dal controllo è emerso che i prodotti erano stati confezionati in violazione della normativa di settore, poiché muniti di etichette prive delle indicazioni obbligatorie, ma riportanti invece indicazioni fallaci.

Continua
Maltrattata lo zio, estorce denaro alla madre, evade dai domiciliari: arrestato a Polla Cronaca 

Maltrattata lo zio, estorce denaro alla madre, evade dai domiciliari: arrestato a Polla

A Polla, i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina – diretti dal Capitano Davide Acquaviva – hanno arrestato, su ordinanza di custodia cautelare in carcere spiccata dal GIP di Lagonegro su richiesta della Procura, un 47enne già noto alla giustizia. Si ritiene sia responsabile di evasione. I Carabinieri lo hanno sorpreso ad uscire di casa, senza alcuna autorizzazione del giudice, per recarsi in diversi bar del circondario, nonostante fosse ai domiciliari. Il 14 agosto scorso, inoltre, si era recato allo stadio di Polla per assistere al triangolare di calcio “Taranto…

Continua
Campagna; incendio slot frutto di una vendetta per un torto subito Cronaca 

Campagna; incendio slot frutto di una vendetta per un torto subito

Un torto subito anni fa, ma mai dimenticato. Questo avrebbe spinto il 36enne di Campagna a dare fuoco, due notti fa, alla sala slot di Viale della Democrazia in località Quadrivio. Che fosse una vendetta, meditata da tempo e messa in atto con incredibile lucidità, i Carabinieri della Stazione di Campagna e della Compagnia di Eboli lo aveva intuito subito. Troppo vasto il rogo per essere frutto di una condotta istintiva e o addirittura casuale. Le fiamme sono state appiccate in modo scientifico e con lo scopo di distruggere tutto:…

Continua
Campagna: fiamme nella notte in un centro slot. Preso il responsabile Cronaca 

Campagna: fiamme nella notte in un centro slot. Preso il responsabile

E’ stato arrestato l’uomo che la scorsa notte ha appiccato l’incendio in viale della Democrazia, a Campagna. Lo hanno individuato i Carabinieri, nella quasi flagranza del reato di incendio pluriaggravato. Si tratta di un trentaseienne. Intorno alle 3, in località Quadrivio, si è sviluppato un incendio all’interno di un centro slot sotto i portici di uno stabile di 3 piani. In pochi istanti le fiamme hanno avvolto tutto, fuoriuscendo dalle saracinesche chiuse (come si nota dalle foto pubblicate da salernonotizie.it). Una donna è stata soccorsa per un principio di intossicazione, ma…

Continua
Formiche su cadavere donna in Ospedale a Scafati: Asl chiarisce, ma c’è inchiesta Cronaca 

Formiche su cadavere donna in Ospedale a Scafati: Asl chiarisce, ma c’è inchiesta

Sarà un’inchiesta ad appurare come siano arrivate centinaia di formiche sul corpo di una donna morta a Scafati, in Ospedale, dopo un ricovero in sala rianimazione. La scoperta è stata fatta dai familiari della 60enne, giunti al Mauro Scarlato meno di un’ora dopo il decesso. Il cadavere era stato adagiato in obitorio, su un tavolo in ferro. Ma subito i figli della donna si sono accorti che centinaia di formiche risalivano dal pavimento verso il corpo della madre. Di qui, la decisione di allertare prima il personale del nosocomio scafatese…

Continua
Escalation di rapine nei supermercati di Salerno Cronaca 

Escalation di rapine nei supermercati di Salerno

Non era ancora mezzogiorno quando un uomo è entrato nel supermercato Decò di Pastena con un casco che gli copriva la testa, ha puntato una pistola, probabilmente una scacciacani, contro la cassiera, e incutendo timore nella dipendente e nei pochi clienti presenti, ha messo le mani sui soldi in cassa per poi uscire dall’attività. 4000 euro il bottino. A quel punto è stato dato l’allarme e sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno dato il via alle indagini. I militari, agli ordini del maggiore Paolo Rubbo, hanno acquisito le…

Continua
L’autopsia non chiarisce le cause della morte di Maria Ronca Cronaca 

L’autopsia non chiarisce le cause della morte di Maria Ronca

I medici legali Pasquale Giugliano, per conto della Procura e Giovanni Zotti, per conto della famiglia di Maria Ronca, hanno lavorato a lungo sul cadavere della donna rinvenuta lunedì nel suo appartamento di Via Moscati, nel quartiere Torrione di Salerno. Il decesso della 54enne originaria di Cava de’ Tirreni si tinge sempre più di giallo, perché l’autopsia non ha chiarito del tutto la dinamica che ha portato alla morte della donna, né come possa essersi procurata la profonda ferita che presentava alla testa e gli ematomi presenti su tutto il…

Continua
Escalation furti; col. Neosi: «cittadini collaborino, ma l’intervento spetta alle forze dell’ordine» Cronaca 

Escalation furti; col. Neosi: «cittadini collaborino, ma l’intervento spetta alle forze dell’ordine»

A margine della Conferenza in Procura sugli arresti di Battipaglia, il col. Antonino Neosi commenta la recente escalation di furti a Salerno e dice: «i cittadini collaborino, ma spetta alle forze dell’ordine intervenire. No alle ronde rischiose».

Continua