Voi siete qui
Dopo Naimoli, anche Sammartino racconta il meccanismo delle sentenze pilotate Cronaca 

Dopo Naimoli, anche Sammartino racconta il meccanismo delle sentenze pilotate

Anche Salvatore Sammartino sceglie la linea della piena collaborazione con gli inquirenti che hanno scoperchiato il vaso di Pandora delle sentenze pilotate alla commissione tributaria regionale. Dopo la confessione del collega Giuseppe Naimoli, Sammartino racconta nei minimi dettagli come funzionava il sistema ricostruito dalle indagini della Procura di Salerno e della Guardia di Finanza. Nell’interrogatorio di garanzia in carcere, vengono fuori date, nomi, circostanze, conferme delle accuse ma anche molti distinguo rispetto a singoli fatti addebitati. La collaborazione di Sammartino e Naimoli, spiana la strada ad ulteriori sviluppi. I due…

Continua
Sentenze pilotate alla commissione tributaria regionale: Naimoli racconta tutto Cronaca 

Sentenze pilotate alla commissione tributaria regionale: Naimoli racconta tutto

«Quanto emerso è solo la punta dell’icerberg», scrive il gip nell’ordinanza che ha portato in carcere 14 persone per le sentenze pilotate della commissione tributaria regionale. E nuovi scenari potrebbero aprirsi con le dichiarazioni rese da uno degli arrestati. Se finanzieri e magistratura non fossero intervenuti subito, forse ci sarebbero state altre decisioni truccate ed altre mazzette. Ma a parlare- raccontando a lungo come funzionava il sistema delle sentenze pilotate alla commissione tributaria regionale- è stato Giuseppe Naimoli; uno dei due dipendenti arrestati insieme ad altre dodici persone per corruzione…

Continua
Corruzione in atti giudiziari: dalle intercettazioni ambientali le prove della consegna delle mazzette Cronaca 

Corruzione in atti giudiziari: dalle intercettazioni ambientali le prove della consegna delle mazzette

Il sistema di corruzione diffuso, emerso grazie alle indagini della Guardia di Finanza e della Procura di Salerno, è documentato da copiose intercettazioni ambientali e da riprese nei locali e negli ascensori dove avvenivano gli incontri tra imprenditori e funzionari e dove, alle volte, materialmente era consegnata la mazzetta ai giudici tributari, per tramite degli stessi funzionari. Quello che segue è il caso clamoroso di un passaggio di soldi all’interno di un vano ascensore. L’imprenditore prima dà il denaro ad un funzionario. Poi è lo stesso funzionario a mettere la…

Continua