Voi siete qui
Eboli: lite per lo spaccio, due marocchini danno fuoco ad un connazionale Cronaca 

Eboli: lite per lo spaccio, due marocchini danno fuoco ad un connazionale

Nella tarda serata di ieri- a Campolongo- un extracomunitario di origini marocchine è stato ferito quasi mortalmente da due individui, entrambi già identificati e anch’essi di nazionalità marocchina. Dopo un violento diverbio con la vittima, lo hanno cosparso di benzina dandogli fuoco e provocandogli ustioni di primo e secondo grado sul 50% del corpo. Una donna sopraggiunta poco dopo ha allertato i soccorsi. La vittima è stata portata prima all’ospedale di Eboli e successivamente trasferita d’urgenza presso il reparto grandi ustionati a Napoli. Sono in corso le ricerche da parte…

Continua
Giugliano: Gdf scopre vastissima piantagione di marijuana Cronaca 

Giugliano: Gdf scopre vastissima piantagione di marijuana

Secondo le stime degli investigatori lo stupefacente una volta immesso sul mercato avrebbe consentito di incassare circa due milioni di euro. Certo è che la droga che si sarebbe potuto ricavare dall’immensa piantagione di marjiuana scoperta oggi a Giugliano dalla Guardia di Finanza avrebbe alimentato anche le piazze di spaccio del Salernitano. Le 639 piante già in fiorescenza e che sarebbero state pronte per la raccolta a breve, erano nascoste all’interno di un campo coltivato a granturco. All’arrivo delle fiamme gialle due persone sono state sorprese a innaffiare le piante…

Continua
Oggi i funerali di Ciro D’Onofrio: corsa contro il tempo per trovare gli assassini Cronaca 

Oggi i funerali di Ciro D’Onofrio: corsa contro il tempo per trovare gli assassini

Tre colpi di pistola, di cui almeno uno sicuramente fatale, tutti sparati al torace, tutti con foro di entrata ed uscita. E’ morto così Ciro D’Onofrio, sparato alle spalle molto probabilmente perché si è accorto che la persona che lo attendeva era lì per ucciderlo. Ha provato a scappare, non si è tolto il casco né ha sfilato le chiavi dal quadro di accensione del suo motorino. Ma i tre colpi lo hanno raggiunto lo stesso ed ucciso perché i vasi raggiunti hanno provocato un’emorragia fatale. Si può riassumere in…

Continua
Il gruppo di D’Alterio era pronto a farsi strada nel malaffare con ogni mezzo Cronaca 

Il gruppo di D’Alterio era pronto a farsi strada nel malaffare con ogni mezzo

Colpisce il livello di violenza di cui il gruppo criminale sgominato ieri tra Eboli e Campagna era capace pur di farsi strada nel malaffare. Non è tanto la consistenza, quanto la pericolosità del gruppo i cui figura Danilo D’Alterio ad impensierire i poliziotti della Squadra Mobile di Salerno che indagano sullo spaccio di droga tra Eboli e Campagna dopo il brutale pestaggio di “Nasone”, al secolo Cosimo Marotta, giunto in ospedale con fratture multiple e la banale scusante di una caduta in casa. Gli agenti del drappello non gli credono,…

Continua
Fiumi di droga nel Salernitano, otto arresti tra Eboli e Campagna Cronaca 

Fiumi di droga nel Salernitano, otto arresti tra Eboli e Campagna

Gli agenti della Squadra mobile della Questura di Salerno, coordinati dalla procura distrettuale antimafia, hanno smantellato una organizzazione criminale specializzata nello spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti hanno eseguito sette ordinanze di custodia cautelare in carcere (si cerca ancora un ottavo uomo) con l’accusa di spaccio di hashish e cocaina nei territori di Eboli e Campagna. L’operazione, ha preso il via nel dicembre 2015 in seguito al ricovero, nell’ospedale di Salerno, di un pluripregiudicato, Cosimo Marotta detto Nasone. L’uomo aveva dichiarato di essere caduto accidentalmente ma il drappello ospedaliero ha…

Continua
Spaccio di droga tra Eboli e Campagna: otto arresti della Squadra Mobile Cronaca 

Spaccio di droga tra Eboli e Campagna: otto arresti della Squadra Mobile

Una organizzazione criminale specializzata nello spaccio di sostanze stupefacenti è stata smantellata dalla Polizia di Stato nel Salernitano. Gli agenti della Squadra mobile della Questura di Salerno hanno eseguito otto ordinanze di custodia cautelare in carcere con l’accusa di spaccio di hashish e cocaina nei territori di Eboli e Campagna. L’operazione, coordinata dalla Procura di Salerno, ha preso il via lo scorso anno nel corso del quale sono stati effettuati diversi sequestri di droga. Gli otto destinatari della misura cautelare, tutti di Eboli e già noti alle forze dell’ordine, devono…

Continua
Blitz di droga, il gruppo pronto a compiere aggressioni armate Cronaca 

Blitz di droga, il gruppo pronto a compiere aggressioni armate

Era un gruppo dal notevole potere criminale, forte della leadership di Umberto Rossi, ex cutoliano, dalle amicizie “importanti” ed in grado di gestire situazioni delicate, come quella creata proprio dal figlio, Giancarlo, che aveva comprato, senza poi pagarla, perché finito in carcere, una partita di droga per 50mila euro. Ad evitare il peggio, era stato proprio il padre, sceso a patti con gruppi criminali di Boscotrecase. L’indagine dei carabinieri del Nucleo Investigativo, coordinata dalla Dda di Salerno, conclusasi ieri con l’esecuzione di dodici misure cautelari, ha portato alla luce la…

Continua
Droga e atti intimidatori, blitz dei carabinieri tra Capaccio ed Agropoli Cronaca 

Droga e atti intimidatori, blitz dei carabinieri tra Capaccio ed Agropoli

Era tornato a capo di un sodalizio criminale per il traffico e lo spaccio di droga. Umberto Rossi, 70enne, in passato vicinissimo a Raffaele Cutolo, stavo provando a rafforzare il suo potere nelle zone di Capaccio ed Agropoli. Il progetto criminale è stato fermato stamattina dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Salerno che, agli ordini del tenente colonnello Enrico Calandro e del maggiore Alessandro De Vico, lo hanno arrestato. Con Rossi, sono finite in carcere altre nove persone. Altre due, invece, sono state colpite da misure cautelari…

Continua
Lite nel carcere a Fuorni, l’Antimafia attende chiarimenti Cronaca 

Lite nel carcere a Fuorni, l’Antimafia attende chiarimenti

Sono venuti alle mani durante l’ora libera. Emanuele Sessa, il primo in carcere a Salerno perchè coinvolto in altra indagine, e Gaetano Glielmi, detenuto da martedì mattina, sono coinvolti nell’inchiesta sullo spaccio di droga nella Piana del Sele, con base a Campagna. I motivi della violenta lite dovranno essere chiariti da una indagine interna della polizia penitenziaria. Chiarimenti che sono attesi anche dalla Direzione Distrettuale Antimafia che ha coordinato l’inchiesta dei carabinieri della Compagnia di Eboli che ha smantellato l’organizzazione che si dedicava alla coltivazione e allo spaccio di droga….

Continua
Blitz della polizia, si attendono gli interrogatori di garanzia dei sei arrestati Cronaca 

Blitz della polizia, si attendono gli interrogatori di garanzia dei sei arrestati

Droga ed estorsioni aggravate dal metodo mafioso per le sei persone arrestate ieri dai poliziotti della Squadra Mobile e che nei prossimi giorni compariranno dinanzi al giudice per le indagini preliminari per difendersi dalle accuse. Le indagini della Polizia, coordinate dai sostituti procuratori Vincenzo Senatore ed Elena Guarino della Dda di Salerno, hanno preso il via nel novembre scorso. Al centro dell’attività investigativa c’è l’arresto, avvenuto a febbraio, di Cosimo Dianese, ebolitano, che vendeva la droga sul pianerottolo di casa, trovato in possesso di 27 dosi di cocaina. Legami e…

Continua