Omicidio della Fornelle, chiesti 30 anni per Gentile

Trent’anni di carcere. E’ quanto chiede il pm Elena Guarino per Luca Gentile, accusato di aver ucciso, nel febbraio scorso, il suocero, Eugenio Tura De Marco, nella sua abitazione nel centro storico di Salerno. Per la Procura, Gentile quella sera raggiunse la casa di Piazza D’Aiello con l’intenzione di uccidere. Omicidio volontario, quindi, ma non premeditato, secondo il pubblico ministero Guarino, visto il tempo trascorso tra la decisione di agire ed il compimento dell’azione. Di premeditazione, invece, accusano Gentile le due figlie di Tura De Marco, assistite dall’avvocato Francesco Rizzo….

Continua