Voi siete qui
Stelle cadenti, balli e canti a Pontecagnano per la notte di San Lorenzo Curiosità 

Stelle cadenti, balli e canti a Pontecagnano per la notte di San Lorenzo

Il tradizionale evento per la notte di San Lorenzo, organizzato dal Circolo Legambiente Occhi Verdi di Pontecagnano e giunto alla sua undicesima edizione, si terrà stasera, al parco Eco Archeologico, dalle 20.30. Tutti con il naso all’insù per le stelle ma anche con i piedi ben puntati per terra, per danzare al ritmo dei balli popolari della Compagnia Daltrocanto e per farsi cullare da desideri espressi alle stelle cadenti. Eh sì, perché le protagoniste della serata- ancora una volta- saranno proprio le stelle cadenti, che potranno essere osservate grazie agli…

Continua
Goletta Verde, fortemente inquinate le foci dei fiumi Cronaca 

Goletta Verde, fortemente inquinate le foci dei fiumi

Legambiente chiede depurazione e contrasto agli scarichi illegali Depurazione insufficiente e scarichi abusivi sono i due principali motivi del cattivo stato di salute del mare della Campania. Lo dice Legambiente al termine del monitoraggio effettuato lungo le coste della nostra regione. Goletta Verde scatta una fotografia a tinte fosche. Nel mirino ancora canali e foci di fiumi e torrenti che continuano a riversare in mare scarichi non adeguatamente depurati. Una situazione ben nota da diverso tempo. Da otto anni consecutivi Legambiente assegna il giudizio di fortemente inquinato alla foce del…

Continua
#NoRifiutinelWC, un piccolo gesto per salvare il mare e le spiagge. Goletta Verde annuncia la nuova campagna di Legambiente Cronaca 

#NoRifiutinelWC, un piccolo gesto per salvare il mare e le spiagge. Goletta Verde annuncia la nuova campagna di Legambiente

Qual è la distanza tra il nostro wc e il mare? Molto più che breve di quello che si immagina. Il 10% dei rifiuti presenti sulle spiagge italiane proviene, infatti, dagli scarichi dei nostri bagni. Rifiuti buttati nel wc che raggiungono il mare, anche a causa di sistemi di depurazione inefficienti, minacciando la fauna marina. Il 9% di questi rifiuti spiaggiati è costituito da cotton fioc buttati nei Wc: basti pensari che in sole 46 spiagge lungo la penisola ne sono stati trovati quasi 7mila (monitorate da Legambiente tra il…

Continua
Spiagge e fondali puliti, secondo atto. I volontari di Legambiente sulla spiaggia libera della Baia Cronaca 

Spiagge e fondali puliti, secondo atto. I volontari di Legambiente sulla spiaggia libera della Baia

Un mare di rifiuti abbandonati, dimenticati, trasportati dalle mareggiate. Un mare di rifiuti che non si dissolve mai, ma si riduce in minuscoli frammenti carichi di sostanze tossiche che arrecano gravi danni all’ecosistema marino, ma anche terrestre. Un problema ambientale ormai di dimensioni elefantiache e drammatiche. A Salerno, come ogni anno, Legambiente ed i suoi volontari, insieme a studenti e cittadini, torna a promuovere una maggiore consapevolezza con il secondo appuntamento della campagna “Spiagge e fondali puliti“. Dopo la foce dell’Irno ci si è dati appuntamento presso la spiaggia “Baia”,…

Continua
Torna a Salerno Spiagge e fondali puliti di Legambiente Cronaca 

Torna a Salerno Spiagge e fondali puliti di Legambiente

I rifiuti abbandonati sulle spiagge provocano un grave danno all’ecosistema Dalle bottiglie di plastica alle lattine, dai mozziconi di sigaretta alle stoviglie usa e getta. Tutto verrà rimosso da volontari o semplici cittadini. Anche perché i rifiuti abbandonati non si dissolvono mai, soprattutto quelli di plastica. Nel tempo, trasportati dalle mareggiate, diventano minuscoli frammenti carichi di sostanze tossiche che arrecano gravi danni all’ecosistema marino e terrestre. Torna per la seconda volta quest’anno a Salerno “Spiagge e fondali puliti”. L’appuntamento è per domani, giovedì 15 giugno, alle ore 16 presso la…

Continua
Incendio Sele Ambiente: controlli Arpac confermati da ambientalisti Cronaca 

Incendio Sele Ambiente: controlli Arpac confermati da ambientalisti

Non cessa l’allarme a Battipaglia, nella zona dove domenica pomeriggio si è sviluppato un vasto incendio che è stato domato soltanto dopo 24 ore da decine di squadre dei vigili del fuoco. La preoccupazione di residenti ed agricoltori della zona di via Filigardi è tanta, come è alta la tensione delle aziende disseminati in un’area di confine tra attività  legate alla terra ed insediamenti produttivi. Il disastro ecologico denunciato da Legambiente, dopo il rogo che ha distrutto il piazzale del sito di stoccaggio della Sele Ambiente, potrebbe presto avere anche…

Continua
Emergenza idrica, l’appello di Legambiente: “Prevenire è meglio che curare” Cronaca 

Emergenza idrica, l’appello di Legambiente: “Prevenire è meglio che curare”

Nelle ultime settimane, a macchia di leopardo in tutta la regione Campania, si è registrata la prima emergenza idrica che, come ogni anno, colpisce i nostri territori con l’arrivo dell’estate. Molte le località interessate, con il conseguente disagio sia per i cittadini che per i turisti. Di fronte all’emergenza l’unica inevitabile risposta è indubbiamente quella contingente e dunque via alle ordinanze sindacali, agli appelli, agli spot, per indurre tutti ad un uso consapevole e parsimonioso della preziosa acqua di rubinetto, in modo da consentirne solidalmente un uso per tutti. In…

Continua
Giornata della Terra: raccolta firme per difesa suolo in tutta la Campania Cronaca 

Giornata della Terra: raccolta firme per difesa suolo in tutta la Campania

I cittadini campani hanno un “prezzo da pagare” per il consumo di suolo: quasi 13 milioni di euro all’anno nella sola Provincia di Salerno. In occasione della Giornata della Terra, Legambiente si mobilita in tutta la Campania organizzando banchetti in oltre 30 piazze, per incrementare le adesioni alla petizione popolare e raccontare come impedire che il suolo venga violentato, soffocato, avvelenato. Una battaglia difficile, perché serve un milione di firme in tutta Europa entro il 12 settembre, di cui 54mila in Italia. La petizione – che può essere firmata anche…

Continua
Legambiente: il consumo di suolo è tra le piu’ irreversibili forme di degradazione del territorio Cronaca 

Legambiente: il consumo di suolo è tra le piu’ irreversibili forme di degradazione del territorio

Legambiente si mobilita contro il consumo di suolo: solo in Campania sono oltre 145 mila gli ettari di suolo consumato, pari al 10,7% territorio regionale. Secondo i dati dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA) elaborati da Legambiente, l’urbanizzazione del territorio ha impermeabilizzato o compromesso, fino al 2015, circa il 10,7 % del territorio regionale con un incremento dello 0,6% rispetto agli ultimi dati del 2012. A livello provinciale maglia nera per la Provincia di Napoli con 39.618 ettari di suolo consumato (erano 34.794 nel 2012) pari…

Continua