Voi siete qui
Goletta dei fiumi: in “cattive acque” il Sarno, buona la situazione di Sele e Tusciano Cronaca 

Goletta dei fiumi: in “cattive acque” il Sarno, buona la situazione di Sele e Tusciano

Il fiume Sarno continua a versare in uno stato di forte sofferenza causato da scarichi di reflui urbani e industriali non depurati, inquinamento da fertilizzanti e pesticidi dell’agricoltura e difese naturali ridotte ai minimi termini, più incoraggiante la situazione di Sele e Tusciano. Questa la fotografia delle indagini condotte da Goletta dei fiumi della Campania promossa da Legambiente. Partendo dall’esperienza di monitoraggio degli anni scorsi del fiume Sarno, l’associazione ambientalista ha allargato le sue iniziative anche al fiume Sele e al fiume Tusciano con 33 punti complessivi di campionamento, 594…

Continua
Legambiente, Campania ancora cuore dell’ecomafia nazionale Cronaca 

Legambiente, Campania ancora cuore dell’ecomafia nazionale

La bella notizia è che diminuiscono gli illeciti ambientali, grazie ad una maggiore efficacia dell’azione investigativa e repressiva. La cattiva è che, nonostante tale calo, la Campania mantiene il primato negativo di ‘cuore’ dell’ecomafia nazionale. Questa la fotografia che viene fuori dal rapporto 2017 di Legambiente sui reati ambientali, che lo scorso anno in Campania sono stati 3.728: il 14,7% di quelli nazionali, con una media di 10 reati al giorno e 86 clan a gestire gli affari. «La diminuzione degli illeciti ambientali – commenta Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania…

Continua
Mare, Campania maglia nera per inquinamento ed illeciti Cronaca 

Mare, Campania maglia nera per inquinamento ed illeciti

E’ la Campania la prima regione d’Italia per inquinamento e cemento sulle coste. 7 reati al giorno, il 16,5% del totale nazionale. I dati lì ha elaborati Legambiente nell’annuale dossier Mare Monstrum su cemento, scarichi fognari, depuratori malfunzionanti, pesca illegale, navigazione fuorilegge. 2594 sono gli illeciti totali, con 2912 persone denunciate e arrestate e 839 sequestri. La Campania si conferma, purtroppo, la regione nemica del mare per eccellenza. Il primo reato ai danni del mare è quello legato alle varie forme di inquinamento delle acque. «Depuratori inesistenti o mal funzionanti,…

Continua