Voi siete qui
Donata al Comune un’opera floreale per ricordare le 26 migranti Curiosità 

Donata al Comune un’opera floreale per ricordare le 26 migranti

Si chiama “Omaggio a te donna” l’opera floreale che Pasquale Carrella ha donato al Comune, in memoria delle 26 giovani migranti giunte senza vita a Salerno nel corso di una tragica traversata in mare. L’opera floreale è stata anche riprodotta tramite un disegno artistico dell’artista campana Francesca Rocco, in modo tale da rimanere nel tempo. Con questo lavoro, Pasquale Carrella ha voluto racchiudere gli aspetti che legano la città di Salerno al tragico evento, utilizzando svariati elementi nella realizzazione. L’opera raffigura una mano, flessa in simbolo di carità, che porge…

Continua
Festa della Donna a Salerno, fasci di minose sulle tombe delle 26 migranti Cronaca 

Festa della Donna a Salerno, fasci di minose sulle tombe delle 26 migranti

In occasione della Festa della donna, questa mattina, il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e l’assessore alle Politiche Sociali, Nino Savastano hanno deposto un fascio di mimose dinanzi l’opera “26 rami spezzati” di Pietro Lista e Giovanni De Rosa eretto nel cimitero monumentale di Salerno, in ricordo delle 26 giovani migranti sbarcate senza vita in città. Fasci di mimose sono stati deposti anche sulle tombe delle ragazze che hanno trovato sepoltura nel cimitero salernitano. «Il Comune di Salerno – ha spiegato il sindaco Napoli – si è fatto carico di…

Continua
Giustizia per le 26 migranti morte: condannati i due scafisti Cronaca 

Giustizia per le 26 migranti morte: condannati i due scafisti

Dopo quasi un anno e mezzo è arrivata la condanna per i due scafisti, riconosciuti dai migranti della Cantabria, la nave spagnola che approdò nel porto di Salerno nel novembre 2017, con 26 corpi di donne morte in mare a bordo. Ognuno di loro è stato condannato a 6 anni di reclusione. Le accuse nei confronti dei due uomini sono state favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ed omicidio colposo, anche se in misura minore rispetto a quelli contestati inizialmente. Infatti non tutti e 26 i decessi sono stati ricondotti ai due scafisti. Diverse le…

Continua
Migranti, a febbraio partono i corsi del Progetto “Pending” a cura dell’Asl Salerno Cronaca 

Migranti, a febbraio partono i corsi del Progetto “Pending” a cura dell’Asl Salerno

Sono stati illustrati, nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso il Salone Azzurro della Prefettura di Salerno, i dettagli del Progetto “Pending: promozione del benessere nella salute mentale attraverso un modello di riabilitazione cognitiva per il trattamento precoce dei disturbi psichici gravi” finanziato nell’ambito del FAMI 2014/2020. Il “Fondo asilo migrazione e integrazione” è uno strumento finanziario istituito con l’obiettivo di promuovere una gestione integrata dei flussi migratori, sostenendo tutti gli aspetti del fenomeno: asilo, integrazione e rimpatrio. L’Asl Salerno ha partecipato all’avviso pubblico per il “Potenziamento del sistema…

Continua
Decreto Sicurezza, Arci: ” Negare ai migranti l’acquisizione del documento di identità significa alimentare la clandestinità” Cronaca 

Decreto Sicurezza, Arci: ” Negare ai migranti l’acquisizione del documento di identità significa alimentare la clandestinità”

Non si abbassano i toni e lo scontro sul provvedimento di legge del governo noto come “decreto sicurezza” si fa sempre più aspro. A scendere in campo, l’Arci di Salerno che lunedì protocollerà una lettera al sindaco Vincenzo Napoli nella quale si chiede una netta presa di posizione contro il decreto sicurezza che, per l’associazione culturale e di promozione sociale, “ viola i valori fondamentali del nostro ordinamento …poiché le norme in essa contenute riguardano aspetti di specifica competenza dei Comuni”. In particolare, l’organizzazione chiede al Primo cittadino di Salerno…

Continua
Comitato sicurezza, i sindaci dei Picentini chiedono più controlli al Prefetto Cronaca 

Comitato sicurezza, i sindaci dei Picentini chiedono più controlli al Prefetto

Si è tenuta questa mattina la sesta riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, alla quale sono intervenuti i rappresentanti dell’area che dalla “piana del Sele” si estende verso i Monti Picentini. Al centro della riunione le problematiche maggiormente avvertite dalle comunità locali. I sindaci hanno evidenziato la necessità di contrastare i furti nelle abitazioni e di gestire al meglio dei flussi migratori nei comuni ove sono presenti strutture di accoglienza. Nonostante non sia stato registrato un aumento dei reati rispetto agli anni precedenti, come emerso nel…

Continua
Polemiche ad Eboli: migranti dormono nudi in casa della Curia Curiosità 

Polemiche ad Eboli: migranti dormono nudi in casa della Curia

I residenti di Via Ripa ad Eboli protestano nei confronti di alcuni africani che non rispetterebbero le regole di civile convivenza. Gli stranieri alloggiano in un appartamento in zona ma usano girare per casa nudi dormendo a ridosso dei balconi aperti senza veli. A darne notizia il quotidiano Il Mattino oggi in edicola che pubblica anche la foto. «È una scena indecente, mi lasci dire che è uno schifo. Non ne possiamo più. Questa scena si ripete da un mese», protesta una residente di via Ripa. Tolleranza e accoglienza, l’argomento…

Continua
Una poesia per le 26 migranti morte in mare Cronaca 

Una poesia per le 26 migranti morte in mare

Nove mesi dopo il loro arrivo a Salerno, le 26 ragazze giunte morte nel nostro porto, smuovono ancora le coscienze… Si intitola “Nennelle” la poesia che da oggi è riportata su una targa commemorativa scoperta alla presenza del sindaco Napoli e dell’assessore Savastano al Cimitero di Salerno. I l componimento – opera dell’ex insegnante Margherita Caso – è dedicato alla memoria delle 26 migranti sbarcate senza vita a Salerno lo scorso mese di novembre. La cerimonia di oggi, assume un valore ancora più rilevante alla luce della circolare del ministro…

Continua
Scoperta al cimitero la targa per le 26 migranti morte Cronaca 

Scoperta al cimitero la targa per le 26 migranti morte

Si intitola “Nennelle” la poesia che da oggi è riportata su una targa commemorativa scoperta alla presenza del sindaco Vincenzo Napoli, e dell’assessore comunale alle Politiche Sociali, Nino Savastano, presso il cimitero di Salerno. Il componimento  – opera dell’ex insegnante Margherita Caso – è dedicato alla memoria delle 26 migranti morte e sbarcate in città lo scorso mese di novembre.

Continua
Tragedia 26 migranti morte a Salerno, targa al cimitero Cronaca 

Tragedia 26 migranti morte a Salerno, targa al cimitero

Poesia di Margherita Caso in memoria delle donne sbarcate senza vita a novembre Sono passati otto mesi ma il ricordo delle 26 donne migranti sbarcate a Salerno senza vita è ancora forte. Una tragedia che ha lasciato il segno nell’opinione pubblica. Ancora di più in chi era presente quel giorno al porto di Salerno per l’arrivo della nave con a bordo 26 donne morte. Domani (venerdì 6 luglio) alle ore 9.30 il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e l’Assessore alle Politiche Sociali Nino Savastano parteciperanno alla cerimonia di scoprimento di…

Continua