Voi siete qui
Scafati: perseguitava la compagna, 40enne ai domiciliari Cronaca 

Scafati: perseguitava la compagna, 40enne ai domiciliari

Sono una decina le denunce presentate in soli sei mesi ai carabinieri della tenenza di Scafati. Per la donna l’incubo è finito. Nei confronti del compagno violento la Procura di Nocera Inferiore ha emesso un ordine di esecuzione di misura personale. Notificato il provvedimento al pregiudicato, che è stato già trasferito agli arresti domiciliari. Già gravato della misura di sicurezza della libertà vigilata, il quarantenne sarà quindi costretto a restare presso la sua abitazione, impossibilitato a perseguitare ancora la sua compagna.

Continua
Sala Consilina, aggredisce il compagno  e gli  danneggia l’auto. Divieto di avvicinamento Cronaca 

Sala Consilina, aggredisce il compagno e gli danneggia l’auto. Divieto di avvicinamento

Nel pomeriggio, i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa, emessa dal GIP di Lagonegro su richiesta della locale Procura, nei confronti di una 27enne di origini rumene, ritenuta responsabile di atti persecutori. Le indagini sono state condotte dai militari della Stazione di Sala Consilina i quali hanno ricostruito diversi episodi di violenza, intercorsi dal giugno ad oggi, ai danni dell’ex compagno della giovane La ragazza, al diniego dell’uomo di ricucire la relazione sentimentale, aveva con…

Continua
Vallo, un arresto per tentata violenza sessuale Cronaca 

Vallo, un arresto per tentata violenza sessuale

I carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania hanno arrestato un uomo di 46 anni di Moio della Civitella , perché accusato di tentata violenza sessuale, minaccia ed estorsione. Le indagini, condotte dalla Stazione dei Carabinieri di Vallo della Lucania, hanno acclarato che lo stesso dapprima aveva cercato – con violenza – di costringere una donna ad un rapporto sessuale, non riuscendoci grazie alla reazione della stessa che era sfuggita alle sue grinfie, l’aveva minacciata ed aveva cercato di estorcerle una somma di denaro. L’ arrestato dopo le formalità di…

Continua
Sono sempre più sotto tiro, e non solo al Sud:  fare il sindaco, a volte significa esporsi alla rabbia sociale Cronaca 

Sono sempre più sotto tiro, e non solo al Sud: fare il sindaco, a volte significa esporsi alla rabbia sociale

Auto incendiate, lettere con minacce e proiettili, uso di esplosivi. Il 76% degli atti intimidatori agli amministratori locali si concentra nel Sud e nelle Isole. La Calabria è la regione più colpita nel 2016 – 87 casi censiti, un allarmante +70% rispetto al 2015 – a seguire la Sicilia – ai vertici di questa triste classifica nel 2014 e nel 2015 – con 86 casi censiti. Il terzo e quarto posto spettano rispettivamente alla Campania (64) e alla Puglia (51). Quinto posto per la Sardegna, 42 casi registrati. La classifica…

Continua