Voi siete qui
Arechi multiservice rischia di diventare telenovela: altro stop a ricapitalizzazione Cronaca 

Arechi multiservice rischia di diventare telenovela: altro stop a ricapitalizzazione

Potrebbe diventare l’ennesima telenovela estiva, il racconto semi-serio di un vorrei ma non posso in salsa politica. Protagonisti, loro malgrado, sono gli oltre cento dipendenti di Arechi Multiservice, partecipata al 100% dal socio unico, la Provincia di Salerno, che ora nicchia sul suo salvataggio che può passare solo attraverso la ricapitalizzazione societaria. Ma quanto serve alle casse di Arechi Multiservice? Anche questo è un piccolo mistero, perché l’assemblea dei soci avrebbe dovuto recepire i conti fatti da Palazzo S.Agostino sui crediti pregressi risalenti agli ultimi tre anni e soprattutto mettere…

Continua
Rilancio dell’Arechi Multiservice, c’è l’ok della Provincia di Salerno Cronaca 

Rilancio dell’Arechi Multiservice, c’è l’ok della Provincia di Salerno

Mantenuti gli impegni presi, il futuro dell’Arechi Multiservice volge al sereno Nell’incontro di ieri in Provincia sono state confermate le decisioni prese mercoledì dal consiglio di amministrazione dell’Arechi Multiservice. Il piano prevede la razionalizzazione e il rilancio della società ed è propedeutico alla ricapitalizzazione. Un passo avanti sul piano di risanamento della partecipata che si occuperà sempre della manutenzione di strade e scuole. I prossimi passi prevedono l’acquisizione in sede istituzionale degli accordi presi. Ci sarà, quindi, un decreto del presidente della Provincia di Salerno e poi un Consiglio provinciale…

Continua
Arechi Multiservice: timori per stipendi e ricapitalizzazione Cronaca 

Arechi Multiservice: timori per stipendi e ricapitalizzazione

Non c’è solo il tema degli stipendi tra le cose da chiarire sul presente dell’Arechi Multiservice, poiché l’ennesimo flop sulla ricapitalizzazione pone seri interrogativi anche sul futuro della società partecipata dalla Provincia di Salerno. Parliamo di cento operai, addetti alle manutenzioni stradali e di impianti termici, oltre che alla vigilanza di scuole e musei. Sugli stipendi oggi è la Cisal terziario ad esprimere forti preoccupazioni: se la società non riesce a pagare «tutte le colpe sono della politica salernitana, che ha grosse responsabilità nei confronti dei cittadini sempre più poveri…

Continua