Voi siete qui
Marcello Rumma, l’uomo che fece a Salerno la storia dell’arte contemporanea Cronaca 

Marcello Rumma, l’uomo che fece a Salerno la storia dell’arte contemporanea

Presentato questa mattina al comune il progetto di ricerca dedicato alla figura di Marcello Rumma: gallerista, collezionista, editore e mecenate Tra gli organizzatori di cultura a Salerno, giustamente ricordati oggi come esempi virtuosi – in un’epoca che di esempi virtuosi ne fornisce assai pochi – figura certamente Marcello Rumma, collezionista, gallerista e organizzatore di mostre fondanti, tra queste la storica “Arte Povera + Azioni Povere”, ottobre 1968, allestita negli Antichi Arsenali di Amalfi (Rumma ne pubblicò il catalogo a cura di Germano Celant riscuotemdo uno straordinario successo di critica a…

Continua
Inchiesta su smaltimento ecoballe: tra gli indagati Roberto De Luca Cronaca 

Inchiesta su smaltimento ecoballe: tra gli indagati Roberto De Luca

C’è anche Roberto De Luca, assessore comunale al Bilancio e allo Sviluppo del Comune di Salerno tra gli indagati nell’inchiesta della procura di Napoli che ieri ha portato a una serie di perquisizioni in uffici regionali. Agenti della Mobile e dello Sco avrebbero perquisito anche abitazione e studio professionale di Roberto De Luca, per il quale si ipotizza il reato di corruzione in rapporto ad un video del quotidiano online Fanpage nel quale un finto imprenditore gli avrebbe proposto accordi per un appalto relativo allo smaltimento delle ecoballe. Le perquisizioni…

Continua
Allarme furti a Salerno: faccia a faccia tra Sindaco e vicario del Questore Cronaca 

Allarme furti a Salerno: faccia a faccia tra Sindaco e vicario del Questore

Nel faccia a faccia di stamani con il vicario del questore, il sindaco di Salerno ha ribadito quanto anticipato ieri a chi gli chiedeva dell’escalation di furti nelle frazioni collinari, avanzando l’ipotesi – che una nota di Palazzo di Città rimarca come «sempre più concreta- di un potenziamento dei servizi di videosorveglianza che possano così scoraggiare i criminali ed eventualmente individuare i responsabili dei reati. Le telecamere verrebbero installate nei punti di accesso ai quartieri e principalmente nelle aree più critiche ed isolate». Non sappiamo se l’idea di Enzo Napoli…

Continua
Aeroporto Salerno: corsa contro il tempo per i lavori e fusione con Gesac Cronaca 

Aeroporto Salerno: corsa contro il tempo per i lavori e fusione con Gesac

La partita societaria che si sta giocando per dare forma alla nuova società di gestione del sistema aeroportuale campano è fondamentale non solo per dare una direzione certa ai progetti infrastrutturali e al piano industriale degli scali di Napoli e Salerno ma anche perché la fisionomia che assumerà la governance dei due aeroporti dirà molto sul peso specifico dei soci e sulla loro capacità di incidere sotto il profilo dell’indirizzo politico e delle scelte strategiche. Gesac incorpora, per fusione, la società de lCosta d’Amalfi: la quota che il soggetto gestore…

Continua
Oggi il cda di Gesac sulla fusione con l’aeroporto Costa d’Amalfi Cronaca 

Oggi il cda di Gesac sulla fusione con l’aeroporto Costa d’Amalfi

L’appuntamento è a Napoli, nel pomeriggio di oggi, quando si riunirà il consiglio d’amministrazione di Gesac. Come anticipato il 9 gennaio scorso dal nostro telegiornale, i membri del cda della società di gestione dell’aeroporto di Capodichino, non faranno altro che ratificare quanto già deciso dall’assemblea dello scalo di Salerno Costa d’Amalfi: e cioè, quella che potremmo definire una solenne promessa di matrimonio tra i due soggetti, sotto forma di fusione per incorporazione. La strategia pensata dai gruppi di lavoro congiunti consentirà di arrivare al gestore unico del sistema aeroportuale campano….

Continua
Il comitato di gestione del sistema portuale campano festeggia un anno. A Salerno Cronaca 

Il comitato di gestione del sistema portuale campano festeggia un anno. A Salerno

Per fare il bilancio del primo anno di lavoro dell’ADSP del Mar Tirreno Centrale (14 riunioni e 71 deliberazioni) e salutare l’ingresso completo della realtà salernitana al suo interno, dopo l’anno di proroga, il Comitato di gestione del sistema portuale campano si è riunito questa mattina a Salerno. Comune – nella valutazione di tutti i membri del comitato  – la convinzione che i prossimi anni saranno determinanti per cogliere appieno l’opzione Mediterranea per tentare di recuperare lo svantaggio competitivo nei confronti dei porti del Nord, mettendo a sistema risorse infrastrutturali,…

Continua
Aeroporti; fusione Capodichino-Costa d’Amalfi: si procede a tappe forzate. CdA il 15 gennaio Cronaca 

Aeroporti; fusione Capodichino-Costa d’Amalfi: si procede a tappe forzate. CdA il 15 gennaio

Gesac recepirà nel consiglio d’amministrazione di lunedì prossimo, 15 gennaio, quanto deliberato dall’assemblea dei soci dell’aeroporto Costa d’Amalfi: vale a dire il sostanziale via libera alla fusione per incorporazione delle due società che gestiscono gli scali di Napoli-Capodichino e Salerno. E’ lo sbocco naturale del lavoro durato quasi un anno del gruppo tecnico-giuridico formato da esperti che hanno pensato alla formula migliore per traghettare Gesac e Costa d’Amalfi verso la creazione di un soggetto unico a capo del sistema aeroportuale campano. Difficilmente, però, nel consiglio d’amministrazione di lunedì Gesac definirà…

Continua
GdF Napoli sequestra oltre 260mila articoli non sicuri: molti erano giocattoli Cronaca 

GdF Napoli sequestra oltre 260mila articoli non sicuri: molti erano giocattoli

I finanzieri del I Gruppo e del Gruppo Pronto Impiego di Napoli, in distinti interventi, hanno sequestrato nell’ultimo fine settimana complessivamente oltre 260.000 articoli tra giocattoli, dolciumi ed altri articoli non sicuri. Tre persone sono state denunciate mentre per altre sette si è provveduto alla segnalazione amministrativa alla Camera di Commercio. La merce finita nel mirino delle fiamme gialle partenopee era destinata prevalentemente ai più piccoli, non riportava il marchio “CE” che garantisce il rispetto degli standard di sicurezza dettati dall’Unione Europea e presentava caratteristiche tali da generare confusione. Si…

Continua
Il Tar decide: non si farà (per ora) la centrale a biomasse di Capaccio Cronaca 

Il Tar decide: non si farà (per ora) la centrale a biomasse di Capaccio

Il Tar di Napoli, con sentenza pubblicata in queste ore, ha deciso che- per il momento- la centrale a biomasse di Capaccio Paestum non si farà. Il provvedimento, articolato in 80 pagine, da un lato riconosce le ragioni del Comune di Capaccio Paestum (sostenute in più giudizi dai legali dello studio Paolino-Annunziata), dall’altro accoglie la tesi della controparte (la società Biocogein) riguardo un danno emergente per l’affidamento che l’impresa aveva riposto nella realizzazione dell’impianto. In altre parole, i giudici amministrativi partenopei- pur ammettendo la bontà dell’opposizione alla centrale portata avanti…

Continua
Aeroporto Costa d’Amalfi: al via fusione per incorporazione con Gesac Cronaca 

Aeroporto Costa d’Amalfi: al via fusione per incorporazione con Gesac

Entra nel vivo la fusione tra Costa d’Amalfi e Gesac. L’aeroporto di Salerno s’avvia saldamente verso il futuro. Nel tg del 23 dicembre scorso parlammo della fusione per incorporazione della società Aeroporto Costa d’Amalfi in Gesac, sulla scorta delle informazioni che già in autunno l’amministratore Antonio Ferraro anticipò alla nostra redazione in una fase molto delicata del dialogo con i dirigenti del soggetto gestore dello scalo di Napoli Capodichino. La fusione appariva ed è ancora oggi la soluzione più ovvia, per due ordini di motivi: perché da sola la società…

Continua