Voi siete qui
Incidente di Eboli, da chiarire la dinamica del tragico sinistro Cronaca 

Incidente di Eboli, da chiarire la dinamica del tragico sinistro

La città di Eboli oggi darà l’ultimo saluto a Francesco Giugno, il 18enne che sabato sera, con l’amico Vincenzo Dell’orto, ha perso la vita nell’incidente stradale avvenuto sulla strada statale che da Eboli conduce a Battipaglia. L’esame autoptico ha evidenziato che a causare la morte del ragazzo sono state le ferite riportate alla testa, provocate, probabilmente, dal violento impatto tra l’auto da lui guidata e quella sulla quale viaggiavano gli amici. La dinamica del sinistro stradale è al vaglio della Procura di Salerno, così come è ancora da chiarire la…

Continua
Tornano liberi due parcheggiatori abusivi Cronaca 

Tornano liberi due parcheggiatori abusivi

Tornano in libertà due parcheggiatori abusivi. Nel corso dell’incidente probatorio, infatti, le presunte vittime, davanti al gip del tribunale di Salerno, Piero Indinnimeo, e al pubblico ministero, Elena Guarino, hanno ridimensionato le accuse a carico degli indagati, negando di essere stati costretti con la forza a versare la somma per la sosta dell’auto. In libertà sono tornati Antonio Fuoco e Vincenzo Giordano. L’inchiesta della Procura di Salerno, conclusa nel luglio 2017, portò alla esecuzione di 35 misure cautelari. Gli indagati, per l’accusa, chiedevano denaro a chi parcheggiava nelle loro aree, zone delle…

Continua
Magistratura, scompare Lucio Di Pietro Cronaca 

Magistratura, scompare Lucio Di Pietro

E’ venuto a mancare il magistrato napoletano Lucio Di Pietro. Aveva 77 anni ed aveva chiuso la sua carriera di magistrato come procuratore generale , qualche anno fa, proprio a Salerno. I funerali si svolgeranno venerdì alla chiesa di San Giovanni, in piazza degli Artisti, alle undici.

Continua
Estorsione per la sosta, assolto un parcheggiatori abusivo Cronaca 

Estorsione per la sosta, assolto un parcheggiatori abusivo

E’ arrivata ieri la prima sentenza nell’ambito dell’inchiesta sui parcheggiatori abusivi condotta dai carabinieri di Salerno e coordinata dal pubblico ministero Elena Guardino. Il gup del Tribunale di Salerno, Gerardina Romaniello, ieri ha assolto il salernitano Vincenzo Senatore. La sentenza è arrivata la termine del rito abbreviato perché “il fatto non sussiste”. Nei mesi scorsi, il Riesame aveva già annullato l’ordinanza di custodia cautelare a carico di Senatore per scarsi indizi di colpevolezza. L’inchiesta della Procura di Salerno, conclusa nel luglio 2017, portò all’esecuzione di 35 misure cautelari. Gli indagati,…

Continua
Medico indagato per omicidio volontario, si temono altri casi Cronaca 

Medico indagato per omicidio volontario, si temono altri casi

«Che Dio te ne renda merito» dice un medico al telefono. E’ il 18 gennaio 2018 e pochi minuti prima in un appartamento di Battipaglia un 28enne, gravemente malato, è appena passato ad altra vita. A provocare la sua morte con una dose di midazolam un medico, ora indagato per omicidio volontario. Il professionista fa visita al ragazzo dopo la chiamata dei padre che chiede un intervento per sedare il figlio. In quel momento i carabinieri stanno ascoltando le conversazioni dei medici del distretto sanitario 64 di Eboli. «E’ proprio…

Continua
Inietta farmaco letale, medico accusato di omicidio. Altri 11 indagati Cronaca 

Inietta farmaco letale, medico accusato di omicidio. Altri 11 indagati

Avrebbe provocato il decesso di un giovane mediante la somministrazione di un un farmaco letale. L’accusa per il dirigente medico, finito agli arresti domiciliari, è di omicidio volontario, ma la Procura di Salerno gli contesta anche truffa ai danni del Servizio Sanitario Nazionale, peculato, falso e cessione di farmaci ad effetto stupefacente. Accusati di questi reati, nella stessa inchiesta, condotta dai carabinieri del Nas di Salerno, risultano indagati, e per questo sospesi dalla professione per 12 mesi, altri tre dirigenti medici, tre infermieri professionali, tre operatrici addette all’assistenza dei pazienti…

Continua
Restituiti all’Egitto i reperti archeologici recuperati e sequestrati nel Porto di Salerno Cronaca 

Restituiti all’Egitto i reperti archeologici recuperati e sequestrati nel Porto di Salerno

I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Napoli, i funzionari dell’Agenzia delle Dogane di Salernno e la Soprintendenza, intercettarono il “Bottino” su di un container, destinato al trasporto di sole masserizie. Oggi, a Roma, presso la sede del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, alla presenza del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, Corrado Lembo, del sostituto procuratore Katia Cardillo e del Comandante dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, Generale di Brigata Fabrizio Parrulli, sono stati restituiti al Ministero dell’Antichità della Repubblica d’Egitto, rappresentato…

Continua