Voi siete qui
Droga: quattro misure cautelari per droga, ricettazione e armi. Indagini a Nocera Cronaca 

Droga: quattro misure cautelari per droga, ricettazione e armi. Indagini a Nocera

Ad eseguire le quattro misure cautelari sono stati i Carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, su ordinanza del gip del Tribunale nocerino. Le indagini, coordinate dal procuratore della Repubblica Antonio Centore, hanno permesso di arrestare una coppia di conviventi, entrambi sarnesi, di 42 e 40. Sono accusati di detenzione di stupefacenti, ricettazione e detenzione abusiva di armi. Insieme a loro, anche altri due indagati: un 54enne (cui è imposto il divieto di dimora) ed un 31enne che ha l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Tutto parte nel luglio dello…

Continua
Corruzione: arrestati il direttore di AgEntrate Salerno, un imprenditore caseario e Giovanni Maiale Cronaca 

Corruzione: arrestati il direttore di AgEntrate Salerno, un imprenditore caseario e Giovanni Maiale

Emilio Vastarella, il direttore provinciale dell’Agenzia delle Entrate finito ai domiciliari, avrebbe accettato da Gianluca La Marca del caseificio Tre Torri di Eboli un bracciale in oro e diamanti ed un orologio . Il tutto in cambio di un extrasconto su una sanzione pari a 60mila euro. E’ l’episodio di corruzione più clamoroso documentato da Carabinieri e Guardia di Finanza durante le indagini coordinante dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Coinvolto anche l’ex capoclan Giovanni Maiale, pure lui raggiunto da un’ordinanza di custodia in carcere. Il bracciale, corpo del reato, è stato…

Continua
Procuratore vicario Masini: «ci sono altri indagati, possibili altri sviluppi» Cronaca 

Procuratore vicario Masini: «ci sono altri indagati, possibili altri sviluppi»

Per il procuratore della Repubblica vicario, Luca Masini, l’operazione potrebbe avere altri sviluppi. Ci sono altri indagati e quello di oggi potrebbe essere solo l’inizio. (intervista in onda al LiraTg)

Continua
Ecco come sono stati incastrati i marocchini che razziavano case e imprese tra Campania e Basilicata Cronaca 

Ecco come sono stati incastrati i marocchini che razziavano case e imprese tra Campania e Basilicata

Non sono state semplici le indagini che hanno portato all’arresto dalla banda di marocchini che aveva messo a segno almeno 80 furti in 21 Comuni tra Campania e Basilicata.  La base operativa del gruppo di ladri sgominato ieri dai Carabinieri e dalla Procura di Vallo della Lucania era ad Eboli, tra Campolongo e Corno d’Oro. Proprio laddove c’è una delle comunità marocchine tra le più numerose del salernitano. I sette arrestati, però, erano tutt’altro che un gruppo coeso. Agivano in assenza di un vero coordinamento, scegliendo spesso gli obiettivi in…

Continua
Neosi: «Gruppo violento, non esitarono a picchiare un carabiniere» Cronaca 

Neosi: «Gruppo violento, non esitarono a picchiare un carabiniere»

Il comandante provinciale dei carabinieri di Salerno Neosi ha sottolineato la necessità di chiudere questa operazione anche a causa della violenza che caratterizzava l’attività di alcuni dei soggetti fermati, che, colti in flagrante, non avevano esitato ad aggredire un militare a Casalvelino per sfuggire alla cattura.

Continua
Omicidio Szekeres: Ferrante non risponde alle domande del gip Cronaca 

Omicidio Szekeres: Ferrante non risponde alle domande del gip

Almeno per ora non sapremo perché Carmine Ferrante abbia ucciso anche Mariana Szekeres, oltre al Nikolova Temenushka. Il muratore di Vietri sul Mare, già detenuto per l’omicidio della prostituta bulgara di Pagani, non ha risposto alle domande degli inquirenti che lo accusano dell’altro assassinio. Quello della prostituta rumena Szekeres, avvenuto a Salerno la notte fra il 30 aprile ed il 1 maggio del 2016. Due mesi dopo, in agosto, Ferrante avrebbe ucciso Temenushka nei pressi del cimitero di pagani, con modalità analoghe ed abbandonandone il cadavere (come nel primo caso)…

Continua
Risolto il giallo della prostituta ammazzata a Salerno: assassino ha ucciso anche a Pagani Cronaca 

Risolto il giallo della prostituta ammazzata a Salerno: assassino ha ucciso anche a Pagani

Fino ad oggi era solo l’omicida della prostituta bulgara Nikolova Temenuzhka, trovata senza vita a Pagani, nei pressi del cimitero, il 19 agosto del 2016. Un manovale di Vietri sul Mare, per quell’assassinio, è stato condannato anche in appello. Ma per la Procura e la Squadra Mobile di Salerno, potrebbe essere anche l’omicida di Mariana Szekeres Tudor, uccisa con modalità simili e trovata in stato di decomposizione nel maggio di tre anni fa, in Via dei Carrari a Salerno. La svolta è arrivata grazie ad accertamenti biologici, che hanno dato…

Continua
Spari contro abitazione imprenditrice: tre arresti a Sant’Egidio del Monte Albino Cronaca 

Spari contro abitazione imprenditrice: tre arresti a Sant’Egidio del Monte Albino

A luglio gli spari contro il porto di ingresso della casa di un’imprenditrice di Sant’Egidio del Monte Albino. Oggi i tre arresti eseguiti dai Carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore. In carcere tre persone per concorso in tentata estorsione, danneggiamento e porto abusivo di armi. A disporre il provvedimento è stato il gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura distrettuale. Inoltre, tutti i reati si ritiene sono aggravati dal metodo mafioso-camorristico. Le indagini, partite dai quei colpi d’arma da fuoco esplosi a scopo intimidatorio, hanno permesso di…

Continua
“Keep Solofrone Clean”: nei guai stabilimenti industriali ed aziende zootecniche Cronaca 

“Keep Solofrone Clean”: nei guai stabilimenti industriali ed aziende zootecniche

“Keep Solofrone Clean” è il titolo di un’importante operazione svolta lungo il Solofrone da parte della Guardia Costiera di Agropoli, diretta dal tenente di vascello Giulio Cimmino con il coordinamento della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania. Nel corso delle indagini, partite nel 2017 ed eseguite dal Nucleo di Polizia Ambientale, sono state controllati stabilimenti industriali ed aziende zootecniche, per appurare se vi fossero scarichi illeciti di veleni nel fiume. I risultati di questa operazione sono stati illustrati questa mattina nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso la…

Continua
Abusi sessuali su una minorenne: un’intera famiglia agli arresti Cronaca 

Abusi sessuali su una minorenne: un’intera famiglia agli arresti

E’ una storia terribile e delicatissima al tempo stesso, quella emersa dal racconto di una bambina che, dagli assistenti sociali, è passata rapidamente alla Procura di Salerno. Una bambina che non ha nemmeno dieci anni, apparsa denutrita, costretta con le botte a fare le faccende di casa e con la cappa dell’omertà a subire abusi sessuali in silenzio. Tutto questo accadeva in famiglia, la sua famiglia. Il bozzolo che avrebbe dovuto proteggerla. Quando si raccontano storie del genere, il passo verso la retorica è prossimo. Per questo, ci limitiamo ai…

Continua