Voi siete qui
Scuole medie, verso liberalizzazione del percorso casa-scuola Cronaca 

Scuole medie, verso liberalizzazione del percorso casa-scuola

Presentati emendamenti che cancellano l’obbligo della presenza di un familiare fuori scuola per i ragazzini sotto i 14 anni. Ministra Fedeli d’accordo. Prosegue il dibattito sulla questione dell’uscita da scuola degli alunni della scuola media, ovvero se i ragazzini che frequentano la secondaria inferiore debbano essere accompagnati o meno da un “grande”. Pd e Mdp-articolo 1 hanno presentato due emendamenti al decreto fiscale all’esame della commissione Bilancio del Senato: il primo prevede che i genitori possano autorizzare l’uscita in autonomia degli under 14 dai locali scolastici al termine dell’orario delle lezioni…

Continua
Cgil, Cisl e Uil in piazza il 14 ottobre Cronaca 

Cgil, Cisl e Uil in piazza il 14 ottobre

In strada per il lavoro, la previdenza, il welfare e lo sviluppo. Sono questi i temi principali del presidio organizzato dai sindacati. Si terrà sabato 14 ottobre alle ore 10 a Salerno, come in altre provincia d’Italia, davanti alla sede della Prefettura. Ai nostri microfoni il segretario della Cgil Salerno, Arturo Sessa, ed il segretario della Uil Salerno Gerardo Ceres. https://www.youtube.com/watch?v=lIFAXfRS6mY

Continua
Studenti contro l’alternanza scuola lavoro Cronaca 

Studenti contro l’alternanza scuola lavoro

I giovani si sentono sfruttati senza prospettive di crescita Si sentono sfruttati e vogliono manifestarlo pubblicamente. L’alternanza scuola-lavoro non convince gli studenti che domani scendono in strada. A Salerno come negli altri capoluoghi campani e nel resto d’Italia. Il corteo organizzato a Salerno dall’Unione degli studenti partirà alle 9.30 da piazza Vittorio Veneto. Giunti al termine dei due anni sperimentali, gli studenti sentono la necessità di interrogarsi sulle criticità e su cosa sia l’alternanza in tutta Italia. Viene evidenziato il profilo di sfruttamento che l’alternanza ha nei confronti degli studenti,…

Continua
In strada per lavoro, pensioni e sviluppo Cronaca 

In strada per lavoro, pensioni e sviluppo

Sabato 14 ottobre anche a Salerno si terrà la manifestazione dei sindacati La legge di bilancio non convince i sindacati che scendono in strada per parlare con i cittadini. Ma anche per sollecitare le istituzioni a prendere decisioni diverse. Ecco perché la manifestazione di protesta si terrà a Salerno, come in altre città italiane, davanti alla sede del palazzo di governo. L’appuntamento è per sabato alle ore 10 in piazza Amendola, davanti alla Prefettura. Attenzione puntata su diversi argomenti che riguardano il lavoro, la previdenza, il welfare e lo sviluppo….

Continua
I sindaci snobbano la protesta della Provincia di Salerno Cronaca 

I sindaci snobbano la protesta della Provincia di Salerno

In Prefettura solo sindacati e rappresentanti dell’amministrazione provinciale Nessun sindaco del territorio ha partecipato al presidio di ieri davanti alla Prefettura di Salerno. Eppure la loro presenza era prevista o quantomeno auspicabile. Perché a rischio ci sono servizi essenziali come la manutenzione di scuole e strade che riguardano molti territori e migliaia di cittadini. La crisi economica che interessa la Provincia di Salerno compromette anche le funzioni primarie. Per sensibilizzare il governo, i sindacati hanno presentato ieri in Prefettura un documento nel quale si evidenzia lo stato di dissesto finanziario…

Continua
Protesta di amministratori e sindacati della Provincia di Salerno Cronaca 

Protesta di amministratori e sindacati della Provincia di Salerno

Le ridotte risorse economiche mettono a rischio servizi essenziali Il grido d’allarme è stato già lanciato e anche da tempo. Ora arriva in Prefettura attraverso un documento sottoscritto da Cgil, Cisl e Uil. La Provincia di Salerno è in crisi economica e potrebbe non garantire più servizi essenziali ai cittadini. Come la sicurezza delle scuole e delle strade. Stamane presidio in piazza Amendola dei sindacati insieme ad alcuni rappresentanti dell’amministrazione provinciale. L’obiettivo è fare inserire nuove risorse da destinare alle province nella legge di stabilità. https://www.youtube.com/watch?v=5GGHklnsPVk

Continua
Velia, al parco la protesta contro la chiusura settimanale del giovedì Curiosità 

Velia, al parco la protesta contro la chiusura settimanale del giovedì

Un gruppo di giovani di Ascea , l’antica Velia ha avviato una raccolta di firme on-line per dire “no” alla decisione della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, di chiudere il Parco Archeologico di Velia il giovedì, nei mesi di luglio, agosto e settembre per riposo settimanale. «E’ una decisione autolesionistica – afferma Antonio Michele Rizzo, geologo, responsabile dell’iniziativa insieme a Francesco D’Angiolillo, da anni impegnati nel rilancio del territorio – i mesi estivi sono cruciali per un’area archeologica come quella di Velia, patrimonio mondiale dell’…

Continua
Vigili del Fuoco in sciopero, garantita comunque l’emergenza Cronaca 

Vigili del Fuoco in sciopero, garantita comunque l’emergenza

I caschi rossi chiedono l’adeguamento dell’organico Scioperano perché sono con “l’acqua alla gola”. Loro che con l’acqua riescono spesso ad evitare tragedie. Oggi in tutta Italia si fermano per quattro ore i Vigili del Fuoco per rivendicare alcuni diritti persi. E anche per evidenziare le problematiche che da anni hanno colpito il Corpo. Le dotazioni organiche, sostengono i sindacati, non consentivano e non consentono ancora oggi di avere squadre per espletare gli interventi di soccorso. Anche Salerno partecipa a quello che è uno sciopero simbolico perché il soccorso, anche durante…

Continua
Protesta province, domani a Roma anche una delegazione di Salerno Cronaca 

Protesta province, domani a Roma anche una delegazione di Salerno

«Se il decreto legge non sarà modificato, abbiamo sette mesi di autonomia, poi sarà il collasso». Non è una provocazione, questa del presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora, ma un previsione fatta con i numeri alla mano: con 86milioni da versare al Governo e 72 da incassare l’ente di via Roma è a rischio fallimento. «Una situazione che accomuna il 70% delle province italiane» che proprio per questo motivo domani saranno a Roma per manifestare e chiedere al Governo di ascoltare la voce dei territori, modificando il decreto legge…

Continua