Voi siete qui
AOU Ruggi: nuovo strappo ospedalieri-universitari. La nota della Fials Cronaca 

AOU Ruggi: nuovo strappo ospedalieri-universitari. La nota della Fials

Mario Polichetti, sindacalista della Fials, in una lettera al manager del “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno ha esposto le criticità sollevate dai medici dell’Azienda ospedaliera, che paventano un corto circuito nella condivisione di spazi e personale con i professori della Facoltà di Medicina. Polichetti, che al Ruggi fa il ginecologo, chiede la revoca del provvedimento sulla riorganizzazione delle attività chirurgiche e la creazione di una commissione paritetica mista tra ospedalieri ed universitari. Il problema sta nell’impossibilità «di raddoppiare le unità operative complesse che prevedono una direzione…

Continua
Accuse di immobilismo su precari: AOU Ruggi risponde ai sindacati Cronaca 

Accuse di immobilismo su precari: AOU Ruggi risponde ai sindacati

Duecentocinquantacinque autorizzazioni acquisite in 8 mesi e tempi veloci per la stabilizzazione dei precari. E’ così che l’azienda ospedaliero universitaria di Salerno replica alle accuse di immobilismo lanciate da Cgil Cisl e Uil. I sindacati hanno sostenuto che i vertici del Ruggi negano senza motivo l’assunzione a tempo indeterminato di personale vincitore di concorsi ed utilmente collocato in graduatorie presso aziende sanitarie di altre Regioni. La replica del Ruggi non si è fatta attendere: «in maniera impropria e superficiale i sindacati annoverano la procedura nell’alveo delle “stabilizzazioni”. In realtà la…

Continua
Immobilismo Auo Ruggi: ecco cosa sostengono Cgil, Cisl e Uil Cronaca 

Immobilismo Auo Ruggi: ecco cosa sostengono Cgil, Cisl e Uil

Perché un infermiere vincitore di un concorso a tempo indeterminato in un’azienda sanitaria di un’altra Regione non può essere stabilizzato in un ospedale della Campania dove già lavora con un contratto a tempo determinato? L’esempio- con tanto di domanda- è quello che fanno Cgil, Cisl e Uil denunciando l’immobilismo dell’azienda ospedaliero universitaria Ruggi che – pur avendone la possibilità – non assume a tempo indeterminato personale vincitore di concorsi in altre aziende ma già in servizio a tempo determinato a Salerno. I sindacati citano leggi nazionali, delibere di altre Regioni, di…

Continua
Ordigno all’ospedale Ruggi: Cirielli (FdI) chiede task force sicurezza al ministro Salvini Cronaca 

Ordigno all’ospedale Ruggi: Cirielli (FdI) chiede task force sicurezza al ministro Salvini

«L’ordigno piazzato all’esterno della camera mortuaria dell’ospedale “Ruggi” di Salerno è un episodio gravissimo che deve far alzare il livello di allerta». Lo afferma in una nota il parlamentare salernitano di Fratelli di Italia Edmondo Cirielli. «Piazzare una bomba all’esterno di un presidio sanitario è un segnale inquietante, che indica come alcune organizzazioni criminali si sentano legittimate a spadroneggiare nella città di Salerno e nella provincia» spiega Cirielli. «Mi auguro che le forze dell’ordine, a cui va il mio sostegno, individuino i responsabili, chiarendo la matrice del gesto. In ogni…

Continua
Polemiche per la riduzione di posti letto al Ruggi, la precisazione dell’Azienda Ospedaliera Cronaca 

Polemiche per la riduzione di posti letto al Ruggi, la precisazione dell’Azienda Ospedaliera

“In merito a notizie di stampa inerenti una presunta riduzione di posti letto nel Plesso Ruggi da 800 a 210, si specifica che la struttura in questione ha una disponibilità media di 575 posti letto; 716 è, invece, il valore della dotazione di posti letto programmati che il Piano Ospedaliero Regionale prevede nella piena e completa attuazione – lo precisa l’Azienda Ospedaliera Universitaria Ruggi d’Aragona e San Giovanni di Dio di Salerno attraverso una nota stampa –. Nel periodo estivo, considerata la carenza di personale (alla quale peraltro si sta…

Continua
I medici del “Ruggi” a scuola di comunicazione Cronaca 

I medici del “Ruggi” a scuola di comunicazione

Insegnare a comunicare e ad interagire con i media. Sembra una attività che tutti sono in grado di fare, ma non è cosi. Anzi, è semmai vero il contrario. Esistono infatti regole non scritte di interazione, esistono modi di predisporre quanto si vuole dire per rendere migliore e più incisivo il contenuto, in modo che la stampa sia già pronta ad accoglierlo, esistono modi di parlare, di porsi, di stare davanti alle telecamere o a un taccuino (oggi magari ad uno smartphone che registra tutto). Ogni media, inoltre, ha le…

Continua
AOU Ruggi sospende il primario di Neonatologia dopo il caso del neonato ustionato Cronaca 

AOU Ruggi sospende il primario di Neonatologia dopo il caso del neonato ustionato

Una settimana: tanto ci vorrà per sapere se la commissione disciplinare dell’azienda ospedaliero-universitaria di Salerno adotterà provvedimenti nei confronti di coloro che sono coinvolti nel caso del neonato ustionato durante il primo lavaggio post-parto. Nel frattempo, però, la direzione strategica del San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona ha dato un segnale importante, comunicando la sospensione con effetto immediato del primario facente funzioni del reparto di Neonatologia. Lo stesso reparto dove, appena due settimane fa, un altro bimbo di pochi giorni era stato sottratto dalla madre cui il Tribunale dei…

Continua
Neonato ustionato al Ruggi: si riunisce la commissione per i provvedimenti disciplinari Cronaca 

Neonato ustionato al Ruggi: si riunisce la commissione per i provvedimenti disciplinari

Si riunisce oggi la commissione disciplinare dell’azienda ospedaliero-universitaria di Salerno, per valutare gli eventuali provvedimenti da adottare nei confronti di coloro che si sono resi responsabili delle ustioni su un neonato durante il primo lavaggio. Sotto la lente ci sono il primario del reparto di neonatologia, una puericultrice ed una allieva. Le sanzioni vanno dalla sospensione all’allontanamento dal reparto, fino all’assegnazione ad altre mansioni passando per la rimozione dall’incarico. Rimane incomprensibile l’intera dinamica di quanto accaduto: la puericultrice che si distrae per rispondere ad una telefonata (si dice di lavoro),…

Continua
Ancora indagini sul neonato rapito in Ospedale a Salerno Cronaca 

Ancora indagini sul neonato rapito in Ospedale a Salerno

Si era rintanata in un casolare abbandonato nei pressi del Parco Pinocchio, Marta Wozniel, col suo bambino, dopo la clamorosa fuga dal reparto di terapia intensiva neonatale del Ruggi. Ma è stata ritrovata dagli agenti della Squadra Mobile, nel giro di poche ore. Il piccolo è in buone condizioni di salute, ricordiamo che era ricoverato presso il nosocomio cittadino, in attesa di disposizioni del Tribunale per via di una situazione familiare alquanto difficile: la madre, 33 anni, polacca, ha due figli da due padri diversi e per entrambi non ha…

Continua
Rapimento neonato al Ruggi: la nota dell’Ordine dei medici di Salerno Cronaca 

Rapimento neonato al Ruggi: la nota dell’Ordine dei medici di Salerno

Sul caso del rapimento del neonata in ospedale a Salerno registriamo una nota dell’Ordine dei Medici, presieduto da Giovanni D’Angelo: «Il Consiglio dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Salerno esprime piena solidarietà ai vertici dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” e sottolinea la inopportunità di alcuni tentativi di interpretazione dei fatti relativi alla vicenda del rapimento del neonato, che spettano a organi specifici. Va sottolineata invece la disponibilità e la sensibilità di tutti gli operatori del Reparto di Terapia Intensiva Neonatale del Ruggi e dei vertici aziendali…

Continua