Voi siete qui
CoriSa/2 e Salerno Pulita, due storie differenti per i lavoratori Cronaca 

CoriSa/2 e Salerno Pulita, due storie differenti per i lavoratori

Le recenti assunzioni in Salerno Pulita sono state fatte seguendo la legge regionale che tutela i lavoratori del settore rifiuti già impegnati in servizi per conto del Comune capoluogo. Per tutti gli altri, compresi gli operai ex Isoambiente oggi nel Consorzio di Bacino, molto dipenderà dagli altri Comuni del salernitano. Con l’assorbimento dei trenta lavoratori delle cooperative addetti allo spazzamento si completa il percorso che fa di Salerno Pulita il soggetto gestore unico del ciclo dei rifiuti a Salerno. Gli obblighi previsti dalla legge regionale 14 sono stati assolti: compresi…

Continua
Spazzamento: trenta lavoratori delle coop passeranno a Salerno Pulita Cronaca 

Spazzamento: trenta lavoratori delle coop passeranno a Salerno Pulita

Il vertice in Prefettura sul passaggio di cantiere di una trentina di spazzini dalle cooperative ai ranghi di Salerno Pulita è andato bene. Tant’è che già stamattina nella sede della società che si avvia a diventare gestore unico dei rifiuti per la città capoluogo le coop hanno depositato gli elenchi di coloro che, al 31 dicembre scorso, erano in forze con almeno cinque anni di spazzamento alle spalle. Legge regionale alla mano, è questo il requisito fondamentale per aspirare al passaggio nelle fila di Salerno Pulita ed è per questo…

Continua
Salerno Pulita, piano assunzione per 136 interinali Cronaca 

Salerno Pulita, piano assunzione per 136 interinali

Al via il piano delle assunzioni degli interinali a Salerno Pulita. La procedura è stata avviata e l’assessore comunale all’ambiente Angelo Caramanno fa chiarezza su numeri e sulle modalità. Per Salerno Pulita, quindi, ci sono novità importanti alle porte ed il presidente Fiorillo è fiducioso riguardo al piano di assunzioni che comporta dei cambiamenti anche in merito ai costi di gestione.

Continua
Salerno Pulita assume 130 lavoratori interinali Cronaca 

Salerno Pulita assume 130 lavoratori interinali

Il passaggio avviene dopo un lungo percorso con l’ok della Regione Campania Con l’assunzione di circa 130 interinali Salerno Pulita sistema il quadro dei lavoratori dopo la stabilizzazione anche di quelli provenienti dal Consorzio di Bacino Salerno 2. Ora tutti gli operatori addetti alla raccolta e al trasporto dei rifiuti nella città di Salerno fanno capo ad un unico soggetto, Salerno Pulita. Aspetto di fondamentale importanza per superare il balletto delle competenze che spesso si è trasformato in equivoci e disservizi nella pulizia delle strade. L’assunzione degli interinali a Salerno…

Continua
Micro-discariche nel centro storico: Salerno Pulita procede con diverse bonifiche. Sindaco fa appello ai cittadini tramite i social Cronaca 

Micro-discariche nel centro storico: Salerno Pulita procede con diverse bonifiche. Sindaco fa appello ai cittadini tramite i social

Operazioni di bonifica questo pomeriggio in via Roma, via dei Canali e alle “Fornelle”. Lo scrive il sindaco Vincenzo Napoli sulla sua bacheca Facebook. “Personale di Salerno Pulita è intervenuto per rimuovere microdiscariche in diverse strade del nostro centro storico. Rivolgiamo un appello ai nostri concittadini ad aiutarci a mantenere pulita la nostra splendida città”.

Continua
Stabilizzazione lavoratori Salerno Pulita, Csa Fiadel denuncia. Rispoli: «Nessuna risposta dall’azienda» Cronaca 

Stabilizzazione lavoratori Salerno Pulita, Csa Fiadel denuncia. Rispoli: «Nessuna risposta dall’azienda»

Stabilizzazione dei lavoratori di Salerno Pulita. La Fiadel provinciale, attraverso il segretario generale Angelo Rispoli e con l’ausilio dell’ufficio legale del sindacato di categoria, ha presentato una denuncia all’Ispettorato del lavoro e alla Procura della Repubblica di Salerno. “E’ necessaria, visto l’elevato numero di interinali in forza alla Salerno Pulita. Sono stati assunti antecedentemente alla legge regionale”, ha spiegato Rispoli che segue da tempo la vertenza. “Queste maestranze hanno superato un’apposita selezione concorsuale e inoltre agli stessi non viene applicato il jobs act”. Per la Fiadel provinciale, dunque, questa situazione…

Continua
Corisa2, 250 operai in bilico: oggi tavolo in Prefettura Cronaca 

Corisa2, 250 operai in bilico: oggi tavolo in Prefettura

E’ il passaggio di cantiere di 95 operai dal Consorzio di Bacino a Salerno Pulita a determinare- secondo i sindacati- una spallata agli assetti del bilancio consortile. La forte preoccupazione delle parti sociali, approdata oggi in Prefettura, è in realtà un tentativo di imprimere una svolta all’atteggiamento attendista di molti Comuni soci del Consorzio che, a differenza della città capoluogo, troppo poco hanno fatto finora per assicurare un futuro a circa 250 lavoratori consortili, che potrebbero così ritrovarsi in mezzo ad una strada quando il Consorzio di bacino chiuderà i…

Continua
Passaggio 95 operai dal Corisa2 a Salerno Pulita: a rischio altri 250 lavoratori Cronaca 

Passaggio 95 operai dal Corisa2 a Salerno Pulita: a rischio altri 250 lavoratori

In una nota al Prefetto di Salerno, al Questore, al commissario liquidatore del Corisa2, all’amministratore di Salerno Pulita, al presidente dell’ente d’ambito di Salerno, alla Regione Campania, i sindacati tornano sul tema del passaggio di cantiere di 95 lavoratori del Consorzio Bacino Sa2 in liquidazione alle dipendenze di Salerno Pulita. Questo passaggio potrebbe determinare problemi alla salvaguardia dei livelli occupazionali delle restanti unità lavorative, circa 250 persone. Per questo le organizzazioni sindacali chiedono la convocazione immediata di un tavolo di confronto con le istituzioni che dovrebbero assorbire la parte restante…

Continua
Salerno Pulita incassa punto a favore nello scontro con Fiadel-Cisal Cronaca 

Salerno Pulita incassa punto a favore nello scontro con Fiadel-Cisal

Il giudice del lavoro ha rigettato il ricorso con il quale la Fiadel Cisal chiedeva il riconoscimento della condotta antisindacale della società Salerno Pulita. La decisione dà pienamente ragione alla linea difensiva scelta dai legali di Salerno Pulita, che hanno puntato sull’infondatezza e sull’inammissibilità del ricorso, effettivamente riconosciute dal giudice. Nel provvedimento si legge che la Fiadel Cisal a più riprese aveva chiesto incontri con i dirigenti di Salerno Pulita per trattare temi previsti dal contratto denunciando di non essere stata convocata. Ma, ad un attento esame delle norme, emerge…

Continua