Voi siete qui
Ospedale Roccadaspide a rischio, in campo anche i comitati civici Cronaca 

Ospedale Roccadaspide a rischio, in campo anche i comitati civici

L’ospedale di Roccadaspide è a rischio. Non basta coprire un territorio di oltre 800 chilometri quadrati ed offrire ogni giorno assistenza sanitaria a 57mila abitanti. Né avere una media di occupazione dei posti letto vicina al 90%, con tempi di attesa per visite specialistiche notevolmente inferiori rispetto ad altre strutture. L’ospedale di Roccadaspide rischia la chiusura per effetto del decreto 33 del 2016 dell’ormai ex commissario regionale alla sanità Polimeni che punta alla soppressione dei reparti di cardiologia-utic, chirurgia generale, ortopedia-traumatologia e lunga degenza. L’ospedale di Roccadaspide può vantare reparti…

Continua
Cgil fp presidia, domani, Asl e AOU Ruggi Cronaca 

Cgil fp presidia, domani, Asl e AOU Ruggi

La Cgil conferma i presidi delle direzioni aziendali dell’Asl e dell’Ospedale Ruggi, domani, per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla vertenza della sanità locale. Alle ore 10,00 si inizia presso la sede dell’Azienda sanitaria Locale in Via Nizza, mentre a mezzogiorno ci si incontra all’Azienda Universitaria S.Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. In entrambi i casi, una delegazione consegnerà la piattaforma denominata “vertenza salute” alle direzioni generali per ottenere chiarimenti sui percorsi di assistenza ma anche per sollecitare l’intervento del Governo, tramite un faccia a faccia con il ministro alla Salute,…

Continua
Sanità: Cgil fp presidierà Direzioni Ruggi ed Asl martedì prossimo Cronaca 

Sanità: Cgil fp presidierà Direzioni Ruggi ed Asl martedì prossimo

L’obiettivo è arrivare ad uno sciopero generale della sanità regionale, che consenta di spostare a livello nazionale la “Vertenza Salute della Campania”, con il solo fine di garantire i livelli essenziali delle prestazioni attualmente a rischio sull’intero territorio. E’ per questo che la funzione pubblica della Cgil ha deciso di avviare un percorso di mobilitazione fatto di assemblee pubbliche e presidi per creare una sensibilità nuova sui diritti alla salute attualmente negati, con servizi efficaci e cure rispettose della dignità della persona. Per fare questo è necessario ristabilire un’alleanza tra…

Continua
Ospedale Fucito, a Baronissi confronto tra Cantone ed i rappresentati del territorio Cronaca 

Ospedale Fucito, a Baronissi confronto tra Cantone ed i rappresentati del territorio

Un dibattito a più voci, un coro di no al ridimensionamento dell’ospedale di Mercato San Saverino ma anche un confronto a viso aperto su numeri e qualità dell’assistenza. Ieri sera, nell’aula consiliare del Comune di Baronissi, per iniziativa del sindaco Gianfranco Valiante, si è parlato del futuro del presidio ospedaliero “Fucito”, ormai parte integrante dell’azienda ospedaliera universitaria Ruggi d’Aragona. Il via alla discussione lo offre la relazione del consigliere delato alla sanità, Antonio Rocco, che ripercorre le ultime tappe della vicenda “Fucito”, tra tagli, sacrifici e prospettive di rilancio che…

Continua
Ospedale Costa d’Amalfi, la direzione generale auspica idroambulanza Cronaca 

Ospedale Costa d’Amalfi, la direzione generale auspica idroambulanza

La riunione tra i vertici dell’azienda ospedaliera universitaria di Salerno e il coordinamento dei sindaci della Costiera Amalfitana è stata molto proficua. Inizia così la nota della Direzione Generale del Ruggi in merito all’Ospedale Costa D’Amalfi e al suo ruolo che, grazie all’impulso del Presidente della Regione Vincenzo De Luca, è stato individuato quale ospedale in zona disagiata. “Il Plesso Costa d’Amalfi non ha mai funzionato, fino ad oggi, come ospedale. Tant’è che non è stata licenziata alcuna scheda di dimissione ospedaliera negli ultimi dieci anni, prova che mai è…

Continua
Ospedale Ruggi, Rsu critica sull’attuazione dell’atto aziendale Cronaca 

Ospedale Ruggi, Rsu critica sull’attuazione dell’atto aziendale

Mancanza di personale e mancata attuazione della programmazione dell’atto aziendale. Sono questi i due punti principali della posizione critica assunta dalle rappresentanze sindacali di base dell’azienda ospedaliera universitaria di Salerno. I sindacati chiedono un cronoprogramma serio e preciso degli interventi promessi ma è bene ricordare che ci sono dei tempi tecnici per attuare quanto previsto nell’atto aziendale. Ad esempio la Rsu evidenzia che al presidio del Da Procida, rientrante sempre nell’azienda ospedaliera universitaria di Salerno, non è cambiato niente. I posti letto di riabilitazione sono ancora 14, ne erano stati…

Continua