Voi siete qui
A Salerno apre lo Sportello per la creazione di impresa per i giovani dai 16 ai 35 anni Curiosità 

A Salerno apre lo Sportello per la creazione di impresa per i giovani dai 16 ai 35 anni

Sarà inaugurato mercoledì 9 gennaio, alle ore 16,00, lo Sportello per la creazione di impresa, la linea di intervento della Regione Campania pensata per accompagnare i giovani dai 16 ai 35 anni nella acquisizione delle competenze utili alla realizzazione del proprio progetto di impresa. Presso il Centro Polifunzionale Arbostella, i giovani che avranno superato la selezione potranno partecipare ai laboratori gratuiti tenuti da operatori qualificati. l progetto è finanziato dalla Regione Campania – POR FSE 2014/2020 ed è realizzato dal Comune di Salerno in partenariato con  ARCI Salerno, ARCI Ragazzi,…

Continua
Nino Savastano: “sul decreto sicurezza bisogna ascoltare i sindaci” Cronaca 

Nino Savastano: “sul decreto sicurezza bisogna ascoltare i sindaci”

L’assessore alle politiche sociali del Comune di Salerno invita il Governo ad ascoltare i territori Sul decreto sicurezza di Salvini, tanto discusso in questi giorni, ascoltiamo Nino Savastano. Secondo l’assessore alle politiche sociali del Comune di Salerno il Governo farebbe bene ad ascoltare i sindaci.

Continua
Vertice a Palazzo di Città per coordinare l’assistenza ai senza fissa dimora Cronaca 

Vertice a Palazzo di Città per coordinare l’assistenza ai senza fissa dimora

Stamattina, vertice a Palazzo di Città per definire nel dettaglio l’accoglienza dei senza fissa dimora. L’intervista all’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno, Nino Savastano

Continua
Asili nido, esperti a confronto  sul modello Salerno Curiosità 

Asili nido, esperti a confronto sul modello Salerno

Il 29 e 30 novembre esperti a confronto nella convention organizzata dal Consorzio La Rada e dal Gruppo Operativo CGM per discutere delle novità introdotte dalla recente normativa L’assessore comunale alle politiche sociali, Nino Savastano anticipa: “Pronti ad aprire altri due asili nido tra Fuorni e il centro storico. Salerno unica città del sud ai livelli di Toscana ed Emilia Romagna. Nuovi investimenti e nidi aperti di sabato sera: così potenziamo il nostro servizio” Il 29 e 30 novembre si terrà a Salerno il convegno di studi dal titolo “L’approccio…

Continua
La politica dell’accoglienza a Salerno, presto nuovi centri Cronaca 

La politica dell’accoglienza a Salerno, presto nuovi centri

L’assessore Savastano parla dei progetti che saranno realizzati a breve Il Comune di Salerno è impegnato su più fronti nel settore delle politiche sociali. L’assessore Nino Savastano ci parla dei centri di accoglienza che apriranno a breve. In vista del prossimo freddo invernale, è stato trovato un accordo con i frati Cappuccini di piazza San Francesco per i senzatetto. Ad Ogliara un bene confiscato alla camorra diventerà un centro rifugio per le donne e non solo.

Continua
A Matierno incontro sulla legalità con i giovani e la musica Cronaca 

A Matierno incontro sulla legalità con i giovani e la musica

Il questore Errico al centro per la legalità di Matierno: “importante parlare ai giovani” La musica può essere un ottimo mezzo per veicolare messaggi positivi. Un conduttore naturale di pace, serenità e condivisione di valori. La Cooperativa Galahad attraverso la musica parla di legalità, in una zona sensibile come quella di Matierno. Presso l’ex scuola del quartiere collinare di Salerno si è svolta l’iniziativa organizzata in collaborazione con l’associazione Musikattiva, la Cooperativa Giovamente e la Parrocchia dei Santi Felice e Giovanni in Pastorano. Hanno partecipato anche altre associazioni che operano…

Continua
Casa di Valeria: prosciolto assessore Savastano con altri tre indagati Cronaca 

Casa di Valeria: prosciolto assessore Savastano con altri tre indagati

Abuso d’ufficio e turbativa d’asta erano i reati ipotizzati nel fascicolo di indagine aperto dal sostituto procuratore Rocco Alfano a carico di Nino Savastano, assessore alle politiche sociali del Comune di Salerno, ma anche di altre tre persone: segnatamente Tommaso Esposito e Rosario Caliulo, avvicendatisi quali dirigenti del settore politiche sociali all’epoca dei fatti contestati ed il presidente della cooperativa che vinse il bando di gara finito sotto inchiesta: Archimede Fasano. Per tutti e quattro, ieri, il giudice per le indagini preliminari Stefano Berni Canani ha accolto la richiesta di…

Continua