Voi siete qui
Caselle in Pittari: terza campagna di scavi si conclude con scoperte straordinarie Curiosità 

Caselle in Pittari: terza campagna di scavi si conclude con scoperte straordinarie

Secondo Antonia Serritella, che ha diretto la missione di scavi a Caselle in Pittari fino al luglio scorso, «il dato più significativo è l’alto numero di frammenti ceramici che recano iscrizioni, relative a numerali e antroponimi in greco e in osco, lingua quest’ultima parlata dai Lucani». E’ un dato stupefacente, perché conferma «la diffusa alfabetizzazione degli abitanti di questo centro antico e restituisce l’immagine di una comunità mista». La scoperta è di quelle sensazionali e premia le tre campagne di scavi svolte dall’équipe dell’Università di Salerno nel sito archeologico di Caselle in…

Continua
Lavori al sistema fognario e al manto stradale: il cronoprogramma della Provincia Curiosità 

Lavori al sistema fognario e al manto stradale: il cronoprogramma della Provincia

Proseguono i lavori di scavo per il collettamento e depurazione degli scarichi fognari in 47 Comuni della provincia di Salerno, per un importo totale di circa 90 milioni di euro. Nel frattempo, la Provincia di Salerno è impegnata anche nella risistemazione delle strade che sono state interessate dai lavori di scavo. il Presidente della Provincia, Michele Strianese ha spiegato che sono stati già completati: I lavori di rifacimento del manto stradale e della relativa segnaletica per circa 1,6 km dell’intera sede stradale della S.P. 300 verso la frazione di Fusara nel Comune…

Continua
Pasqua e Pasquetta a Paestum, tra #Familylab, visite ai depositi e percorsi senza barriere Curiosità 

Pasqua e Pasquetta a Paestum, tra #Familylab, visite ai depositi e percorsi senza barriere

Domenica di Pasqua e lunedì di Pasquetta , il Museo e l’area archeologica di Paestum saranno regolarmente aperti dalle ore 8:30 alle ore 19:30. Anche per la festività della Liberazione del 25 aprile e per la Festa del Lavoro del primo maggio il sito sarà regolarmente aperto rispettando i normali orari. In particolare, domenica 21 aprile sia alle 11.30, sia alle 16.30 si svolgerà il #FamilyLabPaestum: un viaggio per tutta la famiglia alla scoperta dell’antica storia della città. L’iniziativa dura 1 ora durante la quale i partecipanti saranno guidati lungo…

Continua
Nuovi scavi a Paestum:  la “seconda vita” del Tempio di Nettuno Curiosità 

Nuovi scavi a Paestum: la “seconda vita” del Tempio di Nettuno

Risalirebbe alla “seconda vita” del tempio più famoso della Magna Grecia, ovvero ai secoli IV-III a.C., l’enigmatico edificio nei pressi del tempio di Nettuno di Paestum, noto come “Casa dei Sacerdoti”, un edificio di cui si ignora la funzione. “Casa dei Sacerdoti” è una di quelle denominazioni leggermente anacronistiche alle quali si ricorre in mancanza di dati certi, spiega il direttore del parco archeologico, Gabriel Zuchtriegel: “Da lì è partita l’idea di avviare nuovi scavi in un complesso che, per la sua posizione accanto all’altare del tempio cosiddetto di Nettuno,…

Continua
Gli scavi di Paestum set di un film con Nick Nolte e Charlotte Rampling Curiosità 

Gli scavi di Paestum set di un film con Nick Nolte e Charlotte Rampling

“Last Words” (Le ultime parole) è il titolo del lungometraggio che il regista Jonathan Nossiter sta girando tra i templi di Paestum con un cast d’eccezione, tra cui Charlotte Rampling, Nick Nolte, Stellan Skarsgard, Valeria Golino e Alba Rohrwacher. La sceneggiatura è basata su un soggetto di Santiago Amigorena, ambientato nell’anno 2086 in uno scenario post-apocalittico in cui gli ultimi uomini, sopravvissuti alle catastrofi ambientali, si rifugiano all’ombra di antichi templi per ritornare alla bellezza di un mondo che è ormai distrutto dalla plastica, dall’inquinamento, dalle guerre e da altri…

Continua
I bambini crescevano più rapidamente all’epoca dei romani che oggi: lo rivelano 18 denti da latte sepolti a Velia Curiosità 

I bambini crescevano più rapidamente all’epoca dei romani che oggi: lo rivelano 18 denti da latte sepolti a Velia

Ai tempi dei romani i bambini crescevano più rapidamente che al giorno d’oggi: lo rivela l’analisi di 18 denti da latte appartenenti ad altrettanti neonati sepolti nel II secolo dopo Cristo nella necropoli di Velia. Lo studio, pubblicato su Public Library of science, è stato condotto dai biologi dell’Università  Sapienza in collaborazione con il Museo delle Civiltà  di Roma, l’Università  di Tolosa III e l’University College di Londra. “I denti da latte – spiega la prima autrice dello studio, Alessia Nava -. si formano già  a partire dal terzo mese…

Continua