Voi siete qui
Febbraio caldo sul fronte sanità: sciopereranno medici ed infermieri Cronaca 

Febbraio caldo sul fronte sanità: sciopereranno medici ed infermieri

I camici bianchi incroceranno le braccia il 23 febbraio, mentre gli infermieri ed il personale del comparto Sanità, che comprende anche tecnici radiologi e di laboratorio, si asterranno dal lavoro il 26. La minaccia annunciata è il blocco dell’attività degli ospedali e lo stop agli interventi chirurgici. “In mancanza della convocazione per aprire le trattative contrattuali, sarà sciopero nazionale, anticipato da una serie di iniziative a partire dal 12 febbraio”: è l’ultimatum dei medici, veterinari e dirigenti sanitari del Servizio sanitario nazionale, che hanno posticipato lo sciopero già precedentemente annunciato…

Continua
Sciopero degli studenti contro l’alternanza scuola-lavoro Cronaca 

Sciopero degli studenti contro l’alternanza scuola-lavoro

Corteo il 24 novembre a Napoli. Arrivano i primi statuti scritti dagli studenti Approvato in Campania il secondo statuto in alternanza scuola-lavoro scritto dagli studenti. È successo al liceo “Caccioppoli” di Scafati dove i giovani hanno conquistato anche il Codice etico per le aziende. Non si ferma l’agitazione e la mobilitazione degli studenti che tornano in piazza il 24 novembre a Napoli. Il primo sciopero sull’alternanza scuola-lavoro c’era stato il 13 ottobre in tutte le province della Campania. A Salerno la manifestazione si svolse a partire da piazza Vittorio Veneto alla…

Continua
A Salerno sciopero dei penalisti contro il ddl antimafia Cronaca 

A Salerno sciopero dei penalisti contro il ddl antimafia

Astensione dalle udienze e manifestazione nazionale a Salerno, il prossimo 18 luglio, proclamata dall’Unione delle Camere Penali contro il ddl antimafia. Secondo i penalisti, la riforma «allontana il nostro Paese dal giusto processo e dai principi costituzionali, come evidenziato anche da autorevoli accademici, giuristi e parte della magistratura». Le critiche formulate dall’Unione delle Camere Penali al disegno di legge, rileva la nota dei penalisti, «hanno immediatamente trovato il consenso esteso e convinto di vasti settori». Nonostante ciò, «sotto l’ennesima spinta del populismo penale, il Governo si appresta a varare una…

Continua
Vigili del Fuoco in sciopero, garantita comunque l’emergenza Cronaca 

Vigili del Fuoco in sciopero, garantita comunque l’emergenza

I caschi rossi chiedono l’adeguamento dell’organico Scioperano perché sono con “l’acqua alla gola”. Loro che con l’acqua riescono spesso ad evitare tragedie. Oggi in tutta Italia si fermano per quattro ore i Vigili del Fuoco per rivendicare alcuni diritti persi. E anche per evidenziare le problematiche che da anni hanno colpito il Corpo. Le dotazioni organiche, sostengono i sindacati, non consentivano e non consentono ancora oggi di avere squadre per espletare gli interventi di soccorso. Anche Salerno partecipa a quello che è uno sciopero simbolico perché il soccorso, anche durante…

Continua
Giudici di pace, un mese di sciopero contro la riforma Cronaca 

Giudici di pace, un mese di sciopero contro la riforma

E’ cominciata la protesta dei giudici di pace contro la riforma “umiliante” della magistratura onoraria: per un mese intero (sino all’11 giugno) incroceranno le braccia e in alcuni distretti di Corte d’appello, a partire da quelli di Firenze e Napoli, faranno anche lo sciopero della fame a staffetta. Gli effetti della protesta potrebbero essere pesanti: lo stop riguarderà infatti non solo i processi ma anche il deposito di sentenze e decreti ingiuntivi. E se le loro richieste resteranno ancora una volta inascoltate, i 1300 magistrati di pace in servizio si…

Continua
Vertenza La Città: colleghi proclamano tre giorni di sciopero Cronaca 

Vertenza La Città: colleghi proclamano tre giorni di sciopero

L’assemblea di redazione del quotidiano “la Città” ha proclamato a partire dalla giornata di ieri (2 maggio) i primi tre giorni del pacchetto di una settimana di sciopero affidato al Comitato di redazione, non avendo ricevuto sufficienti garanzie dall’azienda a cui aveva sollecitato un incontro urgente dopo una serie di comunicazioni equivoche, contraddittorie e allarmanti, filtrate sulla gestione degli accessi al sistema editoriale dall’esterno della redazione e sui diritti acquisiti dai redattori al momento della cessione del ramo d’azienda da parte del Gruppo Editoriale l’Espresso Spa alla Edizioni Salernitane Srl….

Continua