Voi siete qui
Fabiani a Goal su Goal: “resteranno Di Gennaro e Anderson” Sport 

Fabiani a Goal su Goal: “resteranno Di Gennaro e Anderson”

Il direttore sportivo della Salernitana esclude una rivoluzione a gennaio Anche Di Gennaro e Djavan Anderson resteranno alla Salernitana. Lo assicura Angelo Fabiani che esclude una rivoluzione in questa sessione di mercato. Intervenuto a Goal su Goal su LIRATV il diesse granata ha aggiunto: “non sarà facile trovare elementi migliori di quelli che abbiamo già”.

Continua
Salernitana, nessuna rivoluzione al mercato Sport 

Salernitana, nessuna rivoluzione al mercato

La società vuole trattenere i giocatori migliori ed alzare il livello della rosa La squadra non sarà smantellata, più che ad un ridimensionamento semmai si pensa ad un rilancio. I calciatori migliori, quindi, non andranno via. Nel caso si cercherà di prendere qualche elemento in grado di alzare il livello della rosa. È questa la traccia che la Salernitana si è data a gennaio in un mercato che non sarà di rivoluzione. Linea che sarà ribadita anche domani nell’incontro tra Fabiani e Gregucci alla ripresa degli allenamenti. In questi giorni…

Continua
Venerdì incontro tra Salernitana e Chievo per discutere della posizione di Jallow Sport 

Venerdì incontro tra Salernitana e Chievo per discutere della posizione di Jallow

Salernitana e Chievo nei prossimi giorni si vedranno per discutere della posizione di Lamin Jallow. L’occasione giusta potrebbe essere l’Assemblea di Lega in programma venerdì a Milano. E’ inutile negarlo: il gambiano ha deluso nella prima metà di stagione, nel corso della quale ha collezionato 1 solo gol e 2 assist nelle 17 partite disputate in maglia granata. Jallow, che ha trascorso 1042 minuti in campo, 12 volte è partito nell’undici titolare e in 5 circostanze è stato chiamato in causa a gara in corso. Giunto a Salerno a fine…

Continua
Salernitana, i numeri del centrocampo alla fine del girone di ritorno Sport 

Salernitana, i numeri del centrocampo alla fine del girone di ritorno

Se la Salernitana subisce troppe reti e segna così poco, la colpa è del centrocampo. E’ questo il pensiero comune degli addetti ai lavori. Sono in tanti ad aver puntato l’indice sulla mediana che pure la scorsa estate era stata segnalata come una delle più attrezzate della categoria. Gli ingaggi di elementi di qualità, come Di Gennaro, Castiglia, Mazzarani e Bellomo lasciavano presagire che la squadra granata avrebbe puntato sulla fantasia di questi elementi che, però, per problemi fisici, ritardi di condizione e difficoltà d’inserimento, non sono riusciti ad esprimere…

Continua
Sondaggio allenatori serie B, Palermo e Verona le favorite per la promozione Sport 

Sondaggio allenatori serie B, Palermo e Verona le favorite per la promozione

E’ tempo di calciomercato, ma anche di bilanci in serie B. Alla fine del girone di andata si tirano le somme e secondo un sondaggio promosso da Italpress tra i tecnici del campionato cadetto le favorite alla vittoria finale sono Palermo e Verona, mentre per il terzo posto è ballottaggio tra Brescia e Lecce. Proprio il team pugliese viene considerata la sorpresa di questa stagione, mentre il giocatore rivelazione è risultato il giovane centrocampista bresciano Tonali. Agli allenatori di tutte le compagini cadette sono stati rivolti tre quesiti che riguardavano,…

Continua
Salernitana, i numeri dell’attacco alla fine del girone d’andata Sport 

Salernitana, i numeri dell’attacco alla fine del girone d’andata

Oltre alla difesa che fa acqua, la Salernitana fa i conti con un altro problema: l’attacco granata sta facendo una fatica incredibile a trovare la via del gol. Fino a questo momento il team caro a Lotito e Mezzaroma ha segnato solo 21 reti (meno di 1 di media per partita): peggio di Rosina e soci hanno fatto solo il Cosenza (14), Crotone, Livorno e Venezia (17), Carpi e Padova (18), Ascoli, Cittadella e Cremonese (20). A parte i veneti, tutte le squadre che precedono in classifica la Salernitana hanno…

Continua
Salernitana, i numeri della difesa al giro di boa Sport 

Salernitana, i numeri della difesa al giro di boa

La difesa è risultata il tallone d’Achille della Salernitana non solo nel campionato in corso, ma in tutto l’anno solare e a nulla sono valsi i vari cambi di modulo. Con lo schieramento a tre, a quattro o a cinque, la squadra del cavalluccio ha sempre fatto una fatica incredibile a tenere inviolata la propria porta (il clean sheet si è registrato 11 volte con Colantuono in panchina e nelle prime 2 apparizioni con Gregucci). Il team di Lotito e Mezzaroma nelle 39 partite disputate nell’arco del 2018 ha incassato…

Continua
Calendario Salernitana, ecco gli impegni dalla prima alla sesta di ritorno Sport 

Calendario Salernitana, ecco gli impegni dalla prima alla sesta di ritorno

Settimana di riposo per la Salernitana che ricomincerà a lavorare, in vista della ripresa del campionato, a partire da martedì prossimo, 8 gennaio. Fino ad allora il gruppo di Gregucci resterà a riposo. Il ritorno in campo dopo la sosta è fissato per il 18 gennaio, quando alla squadra granata toccherà aprire le danze, assieme al Palermo, per l’anticipo del 20^ turno. Qualche giorno fa, infatti, la Lega di B ha ufficializzato gli orari delle prime sei giornate del girone di ritorno, in cui la Salernitana sarà di scena in…

Continua
Salernitana, i numeri del girone d’andata Sport 

Salernitana, i numeri del girone d’andata

La Salernitana arriva al giro di boa al decimo posto (occupato in coabitazione con l’Ascoli) con 24 punti all’attivo e con un bilancio in perfetta parità: 6 vittorie ed altrettanti pareggi e sconfitte. I granata sia con Colantuono in panchina (20 punti in 15 incontri) che con Gregucci (4 punti in 3 apparizioni) stanno viaggiando alla media di 1,33 punti per gara, peccando evidentemente in termini di continuità (sia dal punto di vista fisico che mentale, ancor prima che tattico) con 21 reti all’attivo e 24 al passivo (-3 ….

Continua
Salernitana, così non va Sport 

Salernitana, così non va

Anche con Gregucci i granata mostrano le solite difficoltà La contestazione finale è l’inevitabile epilogo di una partita (l’ennesima) buttata al vento, giocata solo per un tempo. E, forse più in generale, di un girone d’andata conclusosi al di sotto delle aspettative. Con l’amara sensazione di non averlo disputato al massimo a causa dei continui cambi di giocatori che hanno impedito alla Salernitana di costruirsi una sua identità. La rabbia dei tifosi scaturisce da questa sconfitta col Pescara ma non solo. Il dubbio che l’organico non abbia dimostrato appieno tutto…

Continua