Voi siete qui
Consorzio Farmaceutico Intercomunale, stato di agitazione dei lavoratori Cronaca 

Consorzio Farmaceutico Intercomunale, stato di agitazione dei lavoratori

I sindacati accusano l’amministrazione, martedì incontro in Prefettura Stato di agitazione del personale del Consorzio Farmaceutico Intercomunale. Una decisione presa a causa della gestione delle attività che non convince affatto i sindacati. Cgil, Cisl e Uil evidenziano sempre di più la mancata sensibilità da parte dell’amministrazione del Consorzio nel volere stabilire una sinergica collaborazione con le parti sociali per affrontare varie problematiche. Secondo i sindacati a rischio c’è l’esistenza stessa del Consorzio con risvolti negativi per le comunità interessate e per gli stessi lavoratori. Del Consorzio fanno parte diverse farmacie…

Continua
Stato di agitazione per i giornalisti de “La Città di Salerno” Curiosità 

Stato di agitazione per i giornalisti de “La Città di Salerno”

Dopo un anno di contratti di solidarietà, Edizioni salernitane srl, l’azienda editrice de “la Città di Salerno” ha annunciato l’intenzione di dare il via alle procedure di licenziamento. Una scelta che il cdr ritiene inaccettabile “dopo un anno di sacrifici che hanno portato ad un risparmio aziendale di 350 mila euro garantendo ogni giorno una inalterata qualità del giornale” che resta il secondo quotidiano locale in Campania per numero di copie vendute. L’assemblea dei redattori (13 dipendenti) contesta inoltre i dati contabili presentati dall’azienda (dai quali, comunque, si evince una…

Continua
Stato di agitazione nella sanità privata salernitana Cronaca 

Stato di agitazione nella sanità privata salernitana

I sindacati Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro al Prefetto di Salerno Stato di agitazione dei lavoratori del comparto della sanità privata e del terzo settore di Salerno e provincia. Ad annunciarlo sono Cgil, Cisl e Uil attraverso una nota congiunta. I tre sindacati chiamano la Regione Campania e l’Asl di Salerno ad un chiarimento e chiedono al Prefetto di Salerno un tavolo di confronto.

Continua