Voi siete qui
I bambini crescevano più rapidamente all’epoca dei romani che oggi: lo rivelano 18 denti da latte sepolti a Velia Curiosità 

I bambini crescevano più rapidamente all’epoca dei romani che oggi: lo rivelano 18 denti da latte sepolti a Velia

Ai tempi dei romani i bambini crescevano più rapidamente che al giorno d’oggi: lo rivela l’analisi di 18 denti da latte appartenenti ad altrettanti neonati sepolti nel II secolo dopo Cristo nella necropoli di Velia. Lo studio, pubblicato su Public Library of science, è stato condotto dai biologi dell’Università  Sapienza in collaborazione con il Museo delle Civiltà  di Roma, l’Università  di Tolosa III e l’University College di Londra. “I denti da latte – spiega la prima autrice dello studio, Alessia Nava -. si formano già  a partire dal terzo mese…

Continua
Velia, dopo l’incendio riapre la parte bassa dell’area archeologica Cronaca 

Velia, dopo l’incendio riapre la parte bassa dell’area archeologica

Dopo l’incendio di dieci giorni fa, la Soprintendente Francesca Casule (soprintendente all’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino), vista la relazione dei Vigili del Fuoco (protocollata ieri) e la relazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, l’ingegner Giuseppe Vassallo, che escludevano qualsiasi pericolo nella parte bassa dell’area archeologica (cd Quartiere meridionale), ha disposto con effetto immediato la riapertura dell’area bassa del Parco Archeologico di Velia (dall’ingresso sino alla cd. Agorà). Restano interdetti ai visitatori i collegamenti di Porta Rosa e l’Acropoli. Il rogo, lo ricordiamo aveva…

Continua
Incendi: chiuso parco archeologico di Elea-Velia Cronaca 

Incendi: chiuso parco archeologico di Elea-Velia

“Ho disposto, per il momento, la chiusura del Parco archeologico di Elea-Velia, preliminarmente a tutta una serie di verifiche sulla stabilità  e l’ancoraggio delle strutture archeologiche per scongiurare possibili danni ai dipendenti e ai visitatori”. A dirlo Francesca Casule, Soprintendente di Salerno e Avellino, all’indomani dell’incendio che ha minacciato gli scavi archeologici di Elea -Velia. “Lamentiamo – rimarca la soprintendente – danni all’immagine complessiva, ma fortunatamente non registriamo danni alle strutture grazie anche al diserbo che era stato effettuato da poco tempo con la collaborazione del Comune di Ascea e…

Continua