Voi siete qui
Sindaco Napoli su ventennale Ail Salerno: “tragedia immane trasformata in meravigliosa opera solidale” Curiosità 

Sindaco Napoli su ventennale Ail Salerno: “tragedia immane trasformata in meravigliosa opera solidale”

Questa mattina il sindaco di Salerno è stato al Grand Hotel Salerno in occasione delle celebrazioni del ventesimo anniversario AIL. Ecco il suo messaggio, pubblicato su Fb: “L’AIL è una grande famiglia fatta di persone e storie straordinarie a cominciare dalla famiglia Tulimieri che ha saputo trasformare una tragedia immane in una meravigliosa opera solidale. E’ impossibile persino ricordare quante cose sono state realizzate in questi venti anni: stelle di Natale ed uova di Pasqua; Spettacoli e Gare sportive. Tutto meraviglioso perchè ha permesso all’opinione pubblica di comprendere che una diagnosi…

Continua
Sarno, una tragedia immane favorita dallo sfruttamento del suolo. A Salerno un convegno per discuterne Cronaca 

Sarno, una tragedia immane favorita dallo sfruttamento del suolo. A Salerno un convegno per discuterne

Il Consiglio Nazionale dei Geologi, l’Ordine Geologi Campania e l’Associazione Italiana di Geologia Applicata hanno organizzato l’appuntamento di studio e discussione “20 anni dopo Sarno: cosa è cambiato” al Grand Hotel La notte tra il 5 e 6 maggio 1998 una vasta colata di fango causò la morte di 160 persone nei comuni di Sarno, Siano, Bracigliano e Quindici. A venti anni da quel terribile 5 maggio del 1998 a Salerno si è riunito il gotha degli studiosi e delle istituzioni per fare il punto sullo stato dell’arte in materia…

Continua
Alluvione di Sarno, 20 anni dopo. Tre giorni per ricordare le 160 vittime Cronaca 

Alluvione di Sarno, 20 anni dopo. Tre giorni per ricordare le 160 vittime

“Di queste case non è rimasto che qualche brandello di muro. Di tanti che mi corrispondevano non è rimasto neppure tanto. Ma nel cuore nessuna croce manca: è il mio cuore il Paese più straziato”. I versi di Ungaretti per ricordare che domani saranno 20 anni. Vent’anni da quando, dopo 72 ore di pioggia incessante, due milioni di metri cubi di fango si staccarono dalle pendici del monte Pizzo d’Alvano, nel comprensorio di Sarno, travolgendo e seppellendo la stessa Sarno, e poi Quindici, Siano, Bracigliano, San Felice a Cancello. Tra…

Continua