Voi siete qui
Vaccini obbligatori a scuola, per Asl e Comune di Salerno è tutto ok Cronaca 

Vaccini obbligatori a scuola, per Asl e Comune di Salerno è tutto ok

Ecco le informazioni utili in vista dell’imminente inizio dell’anno scolastico

Alla solita attesa (mista ad ansia dei genitori) per l’inizio delle scuole si aggiunge quest’anno una preoccupazione in più. Quella relativa ai vaccini, resi obbligatori dalla legge di luglio scorso per i minori da zero a sedici anni. Le voci istituzionali sul nostro territorio, Asl e Comune di Salerno, fanno sapere che non si registrano criticità.

Ma sono numerose le famiglie che, a ridosso dell’inizio del nuovo anno scolastico, non sanno bene cosa fare. Come sono tanti i telespettatori che contattano la nostra redazione per avere notizie in merito. In questi giorni ci siamo occupati della vicenda che riguarda, com’è ovvio, migliaia di salernitani.

Ci torniamo oggi perché dopodomani, lunedì 11 settembre, apriranno le porte di molte scuole. Entro questa data i genitori devono presentare una documentazione che attesta l’effettuazione dei vaccini. Tale scadenza riguarda solo gli asili nido e la scuola dell’infanzia. Per le scuole dell’obbligo il termine è il 31 ottobre.

E’ necessario fornire copia del libretto di vaccinazione oppure un certificato vaccinale. Può bastare anche un’autocertificazione cui dovrà  fare seguito, entro il 10 marzo 2018, idonea documentazione attestante le vaccinazioni effettuate.

Sul portale internet dell’Asl di Salerno è presente un vademecum che spiega come muoversi. In verità la sezione non sembra essere presente nella giusta rilevanza sulla home page del sito dato che l’argomento interessa tantissimi bambini e ragazzi e le loro famiglie. Bisogna trovare il rigo “Vaccinare è un dovere” per leggere le informazioni, proposte in una comunicazione più istituzionale che fruibile per gli utenti.

Le scuole dell’infanzia comunali a Salerno sono quattro. Piantanova in via Botteghelle, Pio XII in piazzetta Pio XII, San Giovanni Bosco in via San Domenico Savio e Torrione Basso in via de Leo. In questi ultimi tre istituti sono presenti anche le sezioni Primavera per i bimbi dai 24 ai 36 mesi. In nessun caso, dicono dal Comune, si sono registrati episodi di allarmismo o criticità da parte delle famiglie.

https://www.youtube.com/watch?v=Lrm9YkegEd0

Related posts